Covid, terapie intensive piene in Colombia e record di morti. Allerta rossa a Bogotà

Lunedì 26 Aprile 2021
terapie intensive piene in Colombia

Le terapie intensive di Bogotà, la capitale colombiana, sono in affanno a causa del Covid. La città ha decretato un'allerta rossa dopo aver superato il 91% di posti letti occupati da pazienti che hanno contratto il virusBogotà è il territorio del Paese più colpito dalla pandemia, con oltre 767 mila contagi e 15.342 decessi. «Abbiamo il più alto livello di trasmissione e abbiamo una capacità ospedaliera molto limitata», ha ammesso ieri sera la sindaca della città, Claudia López Hernández, precisando che delle 1.997 unità disponibili per assistere i pazienti positivi gravi, 1.818 sono già state occupate. «In media, stanno arrivando 225 richieste giornaliere per terapie intensive Covid-19 e 150 richieste per quelle non Covid-19», ha riferito la sindaca. La Colombia ha registrato finora oltre 2,77 milioni di casi di coronavirus con 71.351 morti.

Covid diretta mondo, Giappone in stato di emergenza a 3 mesi dalle Olimpiadi India ancora record di contagi: 332mila in un giorno

Nonostante la complessa situazione sanitaria, da oggi, la città vive una riapertura dopo un weekend di lockdown, anche se verranno mantenute le restrizioni all'accesso ai negozi, così come il coprifuoco dalle ore 20 locali alle 4 del mattino. Il municipio ha anche cancellato le lezioni in presenza nelle scuole pubbliche e private, e ha annunciato che,da venerdì 30 aprile fino alle prime ore di lunedì 3 maggio, la città vivrà un nuovo fine settimana di isolamento generale.

Covid in Brasile, ospedali al collasso: record di morti e vaccini a rilento. Il Governo alle donne: «Non rimanete incinte»

La Colombia domenica aveva superato i 71 mila morti per Covid-19, registrando un nuovo record di decessi giornalieri per la pandemia, con 465 vittime in 24 ore. I dati sono stati diffusi dal ministero della Salute, che ieri ha specificato che il totale dei decessi dall'inizio della pandemia nel marzo 2020, ha raggiunto le 71.351 persone nel Paese. Si tratterebbe del secondo record consecutivo di morti in un giorno per il Paese sudamericano, dopo i 440 decessi conteggiati sabato. Con questi ultimi dati, la Colombia ha registrato sette giorni consecutivi con più di 400 morti giornaliere per la pandemia. Le autorità sanitarie colombiane hanno inoltre riferito che sono state registrate 17.190 nuove infezioni in una giornata che hanno portato il totale di contagi a 2.774.464 positivi, con 2.588.204 persone guarite.

 

Colombia, una mucca fa irruzione al pronto soccorso: attimi di terrore

 

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA