Coppia uccisa durante una vacanza in campeggio, l'ultimo messaggio alle famiglie: «C’è un uomo raccapricciante, ci spaventa»

Mercoledì 25 Agosto 2021
Coppia uccisa durante una vacanza in campeggio, l'ultimo messaggio alle famiglie: «C’è un uomo raccapricciante, ci spaventa»

Si stavano godendo la loro vacanza in campeggio quando sono state uccise. La 24enne Kylen Schulte e la moglie Crystal Turner, 38 anni, sono state trovate prive di vita sulle montagne di La Sal, nella contea di San Juan, alcuni giorni dopo la denuncia della loro scomparsa da parte di amici e parenti.

La coppia aveva deciso di fare una vacanza in campeggio per l'estate ma qualcosa è andato storto. Sul caso si stanno portando avanti le indagini sulla base anche delle testimonianze delle famiglie delle donne. La coppia aveva confessato di essere turbata da un uomo che da qualche giorno nel parcheggio le faceva sentire a disagio. L'uomo è stato definito dalle due raccapricciante e loro stesse hanno detto di esserne inquietate e spaventate.

Quando di loro non si sono avute notizie per qualche giorno, i loro cari hanno lanciato l'allarme e le successive indagini hanno portato alla scoperta prima di uno dei due corpi nel loro camper parcheggiato in una zona isolata poco lontano. Il secondo corpo è stato trovato in un luogo diverso dalla polizia. «Hanno detto che sarebbero andate via, che avrebbero fatto le valigie e spostato il loro campeggio perché quell'uomo le stava spaventando», ha raccontato una parente, come riporta la stampa locale, «Erano ragazze abituate a vivere in camper in maniera indipendente ed erano sicure di sé. E per spostarsi doveva essere un disagio molto grave».

© RIPRODUZIONE RISERVATA