CORONAVIRUS

Coronavirus mondo: Israele, record di casi, ma le scuole riaprono. In Russia superato il milione di contagi

Martedì 1 Settembre 2020
Coronavirus mondo: Israele, record di casi, ma le scuole riaprono. In Russia superato il milione di contagi

Hanno superato quota 850 mila i decessi legati al coronavirus ufficialmente registrati in tutto il mondo, secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins. I contagi totali sono quasi 25,5 milioni. Il Paese più colpito restano gli Stati Uniti, con oltre 6 milioni di casi e 183.600 decessi. Segue il Brasile con 3,9 milioni di contagi e 121.400 morti. In rapida ascesa l'India, che oggi ha superato i 65 mila decessi e conta quasi 3,7 milioni di casi di Covid-19.

Covid, a Wuhan suona la campanella: 1,4 milioni di bambini (senza mascherine) oggi tornano a scuola
 

Israele, record di casi, ma le scuole riaprono


In Israele è stato confermato il numero di più alto di casi di coronavirus finora registrato in 24 ore, mentre oggi 2,4 milioni di studenti riprenderanno l'anno scolastico. Lo riferisce il ministero della Sanità israeliano, parlando di 2.159 persone risultate positive al test in un giorno e superando così il precedente record di 2.100 casi registrato il 28 luglio. Salito a 939 il numero delle persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione, 619 solo a luglio e ad agosto. In ospedale, attualmente sono 890 i pazienti ricoverati, 436 dei quali versano in gravi condizioni. Il maggior numero di nuovi casi è stato registrato a Gerusalemme, trend confermato negli ultimi sette giorni. Sull'anno scolastico, le autorità israeliane hanno per ora deciso di mantenere chiuse le scuole in 23 città considerate «zone rosse», ovvero maggiormente colpite dal Covid-19, lasciando fuori dalle aule 140mila studenti. Si valuta la possibilità di riaprire queste scuole giovedì.

Vaccino Covid, in Russia già disponibile a settembre: è il primo al mondo

Russia, superato il milione di contagi


La Russia ha superato il milione di casi di Covid-19: stando ai dati ufficiali, dall'inizio dell'epidemia nel Paese si contano 1.000.048 contagi. Nelle ultime 24 ore, sono stati accertati 4.729 nuovi contagi e 123 decessi. Secondo le autorità, le morti provocate dal nuovo virus Sars-Cov-2 sono in totale 17.299.

Tutti senza mascherina sul volo Tui, sette positivi. La stampa inglese: «Aereo pieno di covidioti»

In India sfiorati i 3,7 milioni di casi (+69mila rispetto a ieri)


È salito a 3.691.166 il numero delle persone contagiate dal coronavirus in India, con un aumento di 69.921 rispetto a ieri. Sono dati diffusi dalle autorità sanitarie locali, che parlano di 891 decessi legati al Covid-19 nelle ultime 24 ore e aggiornano a 65.288 il totale delle vittime. Il Times of India sottolinea comunque che il tasso di guarigione è del 76,94 per cento, indicando che 2.839.882 persone hanno sconfitto l'infezione secondo il ministero della Sanità.
 

Ucraina, primo paese per contagi in Est Europa


Un aumento nel numero di nuovi casi e in particolare dei decessi causati dal virus è stato osservato nell'Europa centro-orientale nella settimana fino al 30 agosto, con l'Ucraina ancora fra i Paesi europei con l'incidenza più forte di nuovi casi di contagio negli ultimi sette giorni. È quanto si evince dal bollettino epidemiologico settimanale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), reso pubblico ieri sera. Altri 57192 nuovi casi di coronavirus (+5% rispetto alla scorsa settimana) e 1085 nuovi decessi (+12%) sono stati comunicati dai Paesi balcanici e dell'Europa centro-orientale all'Oms nella settimana fino al 30 agosto, portando il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia nella regione a 819058, i decessi a 24978. «Aumenti graduali continuano a essere osservati nella regione europea, con Spagna, Russia, Francia e Ucraina» che hanno osservato «il maggior numero di nuovi casi questa settimana», ha evidenziato l'Oms. 
 

Tunisia, 118 casi in 24 ore


La Tunisia registra nelle ultime 24 ore altri 118 nuovi contagi da coronavirus che portano a 3.803 il totale dei casi confermati nel Paese nordafricano dall'inizio del diffondersi dell'epidemia. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Tunisi in un comunicato, precisando che i decessi salgono a 77, i guariti a 1.573, con 2.148 persone attualmente positive sull'intero territorio, 51 in ospedale e 17 pazienti in rianimazione. Preoccupa le autorità sanitarie la crescita costante di nuovi casi «locali» in diversi governatorati del Paese. Degli ultimi casi censiti, infatti, i contagi locali sono ben 109. I tamponi effettuati dall'inizio della pandemia sono 144.042 con il 16,7% dei positivi attuali a presentare sintomi. Dal 26 agosto scorso per entrare in Tunisia è necessario esibire un test covid-19 free, effettuato nelle 72 ore precedenti al primo imbarco e che non superi comunque le 120 ore dal test al momento dell'ingresso in Tunisia, a prescindere dal paese di provenienza.
 
 

Ultimo aggiornamento: 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA