CORONAVIRUS

Coronavirus, cavo elettrico al bancone del pub: «Così rispettano la distanza sociale»

Mercoledì 15 Luglio 2020 di Giampiero Valenza

Troppi clienti non rispettavano il distanziamento sociale nel locale. Così, in tempi di coronavirus, Johnny McFadden, titolare del pub Star Inn a San Just, in Cornovaglia, ha avuto un'idea: usare le stesse tecniche che vengono quotidianamente messe in atto per evitare che le mucche possano uscire dal recinto. Ha messo un filo elettrificato tra i clienti e il bancone, in modo tale che si possa solo prendere cibo e bevande e portarsele via senza sostare di fronte all'operatore.

Coronavirus, nel Lazio 20 nuovi casi. Sempre più giovani contagiati. La Regione: «Segnale preoccupante»

Coronavirus, 8 positivi al funerale camerunense a Padova, è caccia ai 200 partecipanti: «Devono fare il tampone»

"Prima della barriera le persone non seguivano il distanziamento sociale e facevano ciò che volevano, ma ora  prestano attenzione", spiega Johnny al quotidiano online CornwalLive.

Qualche cliente, un po' alticcio, è stato 'fulminato' dalla recinzione proprio sabato sera. Il titolare del locale sottolinea come l'impianto sia solitamente spento ma che "può essere attivato" all'occorrenza.

Le immagini sono state rilanciate attraverso Facebook dal conduttore radiofonico Neill Maguire e, in breve tempo, hanno fatto il giro del mondo.

Ultimo aggiornamento: 18:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA