CORONAVIRUS

Il Coronavirus ora fa paura: l'Irlanda chiude i pub per la festa di San Patrizio

Lunedì 16 Marzo 2020
Il Coronavirus ora fa paura: l'Irlanda chiude i pub per la festa di San Patrizio

Il Coronavirus ormai fa paura ovunque. Lo dimostra il caso dell'Irlanda, che per la prima volta ha deciso di sospendere ogni festeggiamento per la festa di San Patrizio. La decisione di vietare parate, per evitare assembramenti in strada, era giunta già qualche giorno fa, ma ora le autorità hanno optato per misure ancora più stringenti.

Leggi anche > Coronavirus, un caso positivo in una scuola di Londra: l'istituto resta aperto​



Come riporta l'Independent, in vista della sentitissima festa del santo patrono dell'Irlanda, il Ministero della Salute di Dublino ha deciso di chiudere tutti i pub. Una decisione assolutamente storica ma necessaria, dal momento che fino a poche ore fa i pub erano stati presi d'assalto da moltissime persone.

«Vedere gente che si riunisce in massa per bere e cantare, in momenti così delicati, è un insulto nei confronti di medici e infermieri che stanno affrontando gli effetti del Covid-19», ha dichiarato senza mezzi termini Simon Harris, ministro irlandese della Salute. Alcuni pub si sono adeguati spontaneamente alla situazione, come quelli della compagnia The Temple Bar, che hanno dichiarato: «Non ci sono le condizioni tecniche per garantire il distanziamento e le norme di sicurezza in merito al Coronavirus». Altri pub, invece, saranno chiusi nelle prossime ore per effetto delle disposizioni delle autorità.

Ultimo aggiornamento: 13:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA