Si impicca a un albero nel cimitero: pensava ​di avere il coronavirus

Venerdì 14 Febbraio 2020
Pensa di avere il coronavirus e si impicca a un albero al cimitero

Pensa di aver contratto il coronavirus e si impicca a un albero al cimitero. La psicosi dilaga e un uomo di 50 anni in India ha erroneamente pensato di aver contratto il coronavirus si è impiccato per proteggere la sua famiglia dal contagio. K. Bala Krishna era stato curato dai medici di Tirupati per una febbre virale, ma era stato rassicurato di non avere la malattia mortale che ha ucciso oltre 1.350 in tutto il mondo, secondo il Times of India . Nonostante le rassicurazioni dei medici, Krishna ha iniziato a guardare video sul virus sul suo telefono cellulare e si è convinto che fosse stato infettato, secondo il giornale.

Coronavirus, Buffon nella bufera. Firma autografo a un tifoso cinese: «Attento al Corona, ca**o sei di Wuhan?»
 

 

Temeva di mettere in pericolo la sua famiglia. "Mio padre ha guardato video correlati al coronavirus per tutto il giorno lunedì e ha continuato a dire che aveva sintomi simili", ha detto al figlio Bala Murali. "Ci ha attaccato quando abbiamo cercato di dirgli che non soffriva della malattia mortale".

Murali ha detto di aver persino chiamato una linea di assistenza sponsorizzata dal governo, ma gli è stato detto che non c'era nulla di cui preoccuparsi perché suo padre non aveva recentemente visitato la Cina, l'epicentro della peste. Martedì, Krishna ha lasciato la sua famiglia nella loro casa e si è recato nella tomba di sua madre. Lì Krishna si è suidicato appendendosi con una corda a un albero vicino alla tomba di sua madre.

Ultimo aggiornamento: 21:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA