Covid, missione della Polonia in Romania per far fronte ai contagi. Vaccinato solo il 37,6% della popolazione

Lunedì 25 Ottobre 2021
Covid, missione della Polonia in Romania per far fronte ai contagi. Vaccinato solo il 37,6% della popolazione

Record di morti e contagi Covid in Romania: secondo i dati diffusi dal Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) ha il tasso di vaccinazione tra i più bassi dell'Unione: solo il 35,6% della popolazione ha ricevuto la prima dose, ed il 37,6% un'immunizzazione completa. A correre ora in soccorso del Paese è la Polonia. A rendere nota l'iniziativa di solidarietà è stato il premier polacco, Mateusz Morawiecki, che dal suo profilo Twitter, spiega che si tratta di una missione sanitaria concordata col presidente Klaus Johannes ed il premier Florin Citu. 

Intanto torna il coprifuoco notturno in Romania. Stando ai media regionali, il coprifuoco e nuove severe misure restrittive, con pass vaccinali per gran parte degli spazi pubblici, scatteranno da lunedì. Da settimane in Romania si registrano quotidianamente bilanci fra i 15 mila e i 20 mila nuovi contagi, con centinaia di decessi, anche fino a 500. Il sistema sanitario è al collasso, e le terapie intensive sature, con decine di pazienti che vengono inviati in ospedali all'estero, in particolare nella vicina Ungheria. Molto a rilento la campagna vaccinale, con la Romania che, insieme alla Bulgaria, è agli ultimi posti nella Ue per percentuale di popolazione immunizzata, finora intorno al 30%. La pandemia è in sensibile ripresa anche negli altri Paesi dei Balcani, in particolare in Serbia, dove va ugualmente a rilento la campagna vaccinale - solo il 53% circa ha ottenuto finora le due dosi. 

 

Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre, 11:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA