CORONAVIRUS

Virus, l'allarme Oms: «Nuovo record di contagi: 294mila casi in 24 ore». Numero più alto da inizio pandemia

Domenica 16 Agosto 2020
Covid, l'allarme Oms: «Nuovo record di contagi: 294mila casi in 24 ore»

Nuovo record di contagi coronavirus nel mondo. L'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha riferito che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 294.237 casi, la cifra più alta finora mai registrata da inizio pandemia.
 

 

Anche in Italia i contagi negli ultimi giorni sono in costante risalita e oggi si svolgerà un vertice del governo per capire il da farsi, soprattutto sul tema discoteche e movida.

Discoteche chiuse o ancora aperte nonostante l'impennata dei contagi di Covid-19? Il dilemma dovrebbe essere sciolto oggi pomeggio: alle 16 si terrà una riunione del coordinamento tra Governo e Regioni dedicato proprio a questo. Parteciperanno i ministri Speranza (Salute), Boccia (Affari regionali) e Patuanelli (Sviluppo economico). Da giorni va avanti il braccio di ferro tra governo e Regioni, alla vigilia di Ferragosto - dopo che la Spagna aveva deciso la chiusura delle discoteche in seguito al boom di nuovi casi - si era deciso di rinviare la decisione.

Il ministro della Salute chiedeva lo stop immediato, preoccupato per l’incremento costante di contagiati, e Boccia tentata un'opera di mediazione con le regioni, mentre gli esperti del Comitato tecnico scientifico sono per la chiusura. Intanto si allarga il fronte di chi chiede un intervento deciso.
 


«Trovo assurdo che c'è chi si diverte ballando in discoteca, negando l'esistenza del Covid-19 e senza nessuna misura di prevenzione, mentre i nostri operatori sanitari trascorrono il ferragosto a fare tamponi a 40 gradi con le tute di protezione per difendere la salute di tutti», sulla questione è intervenuto anche l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. Le discoteche chiuse E aumenta il numero dei locali chiusi per via del mancato rispetto delle prescrizioni anti-Covid. L'ultimo caso, a Jesolo. Avventori senza mascherina, assembramenti e mancato rispetto delle norme anti-Covid sono costati la sospensione di 5 giorni di sospensione dell'attività alla discoteca 'King'Club' di Jesolo, una delle più note della località veneziana. Lo ha deciso la Questura dopo i controlli eseguiti nella serata e la notte di Ferragosto.

Ultimo aggiornamento: 19:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA