Vaccino Covid, la Cina annuncia l'avvio della produzione di massa: «Pronte 600 milioni di dosi entro fine anno»

Martedì 20 Ottobre 2020
Vaccino Covid, la Cina avvia la produzione in massa: «Pronte 600 milioni di dosi entro fine anno»

Sinopharm, società cinese al lavoro su due vaccini anti Covid-19, si avvia alla produzione di massa. Il presidente Liu Jingzhen, secondo la tv statale in lingua inglese Cgtn, ha detto nella conferenza stampa su ricerca e sviluppo finora fatti, che Sinopharm «è pronta a cominciare la produzione su larga scala di vaccini per assicurare scorte sufficienti e sicure». La Cina conta di produrre 610 milioni di dosi di vaccini entro la fine dell'anno, ha confermato Zheng Zhongwei, a capo della task force di sviluppo dei vaccini anti Covid-19, aggiungendo che la produzione salirà nel 2021 per soddisfare la domanda sia interna sia globale.

Covid, il direttore dell'Oxford Vaccine: «Non torneremo alla normalità prima dell'estate 2021»

Vaccino, Conte: «Prime dosi a dicembre ma va attesa la primavera per contenere la pandemia»

 

Sessantamila dosi somministrate in Cina

La Cina vanta 13 vaccini contro il Covid-19 in fase clinica di cui 4 giunti in fase 3, quella finale: le dosi somministrate finora hanno interessato 60.000 persone che non hanno segnalato effetti collaterali gravi. È quanto ha riferito Tian Baoguo, vicedirettore del ministero della Scienza e della Tecnologia, nel corso di una conferenza stampa tenuta a Pechino. Tian, secondo i media locali, ha poi aggiunto che tutti i candidati vaccini si sono dimostrati al momento sicuri.

 

Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre, 09:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA