Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Decapita la moglie con la mannaia e scappando butta la testa per strada: «Ero geloso»

Lunedì 30 Maggio 2022
immagine di repertorio

Ha decapitato la moglie 23enne con una mannaia ed è scappato in moto con la testa in un sacco. L’orrore è avvenuto a Phnom Penh, in Cambogia la sera dello scorso 27 maggio. Secondo quanto ricostruito, la coppia con il figlio di un anno si era trasferita in una stanza in affitto a febbraio per iniziare una nuova vita. L’uomo 27enne però convinto che la moglie lo tradisse, l’ha aggredita decapitandola. Poi ha infilato la testa in un sacco bianco, riporta il Mirror, ed è andato in moto in un terreno defilato dove si è liberato dei resti della ragazza ed è fuggito. A dare l’allarme è stato il vicino di casa che ha trovato il cadavere smembrato della donna sul pavimento ricoperto di sangue. Vicino c’era la mannaia con evidenti tracce ematiche e ciocche dei capelli della donna.

Leggi anche > Germania, scoperta rete di pedofili con a capo babysitter. «Brutalità mai vista, sequestrati milioni di file»

La polizia ha fatto immediatamente scattare le ricerche dell’assassino, trovato il giorno dopo nella sua sua città natale, a circa 90 chilometri dal luogo del delitto. «Ero geloso perché sentivo che mia moglie si comportava diversamente. Non l'ho picchiata prima di ucciderla. Ho usato un coltello per tagliarle la gola» ha ammesso davanti agli agenti. I vicini hanno però testimoniato che l'uomo era violento con la moglie, raccontando di litigi nei quali la donna era accusata di chattare con altri uomini sul suo telefono. E' stata proprio la preoccupazione per la salute della donna a far sì che uno dei dirimpettai durante un controllo serale scoprisse il corpo decapitato. Dopo la confessione, il 27enne è stato incarcerato.

Ultimo aggiornamento: 22:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA