Cosa significa denazificare? Perché Putin ha annunciato l'invasione dell'Ucraina citando il termine nato dopo la seconda guerra mondiale

Giovedì 24 Febbraio 2022
Cosa significa denazificare? Perché Putin ha annunciato l'invasione dell'Ucraina citando il termine nato dopo la seconda guerra mondiale

Vladimir Putin ha anticipato l'inizio della guerra con un discorso alla nazione, trasmesso nella notte (alle 4 italiane). Poco più tardi sono cominciati i bombardamenti in Ucraina, che secondo la volontà del Cremlino dovrà essere de-militarizzata, ma soprattutto denazificata. Un termine, quest'ultimo, già entrato nel glossario di questa guerra. Ma cosa significa?

Il riferimento è storico. Non una novità per Putin, che aveva citato Lenin e la Rivoluzione russa per giustificare l'escalation delle tensioni. Stavolta la macchina del tempo del presidente russo torna al 1943 e alla seconda guerra mondiale. 

 

Ucraina e Russia in guerra, i bimbi di Kiev a scuola con il gruppo sanguigno sulla manica. I genitori: abbiamo paura

Putin: «Ci impegneremo per la demilitarizzazione e la de-nazificazione dell'Ucraina»

 

Denazificazione, cosa vuol dire?

Con il termine denazificazione si fa riferimento all'iniziativa delle forze alleate, che avevano il compito di eliminare ogni traccia del nazismo in Germania e Austria. Cancellare tutto quello che aveva creato Hitler e che aveva intaccato società, cultura, stampa, economia e giustizia. Furono abbattute costruzioni che inneggiavano al Fuhrer, sciolti partiti filo-nazisti, rimossi funzionari del Reich da posizioni di influenza. Il programma di denazificazione fu lanciato dopo la fine della seconda guerra mondiale e fu rafforzato dalla Conferenza di Potsdam. 

Ma perché Putin parla di denazificazione dell'Ucraina? Secondo la propaganda di Mosca, al governo di Kiev ci sarebbero filo-nazisti che minacciano la Russia. Dal 2014, quando la Russia decise per l'annessione della Crimea, Putin ha sempre parlato in questi termini del governo ucraino. E anche stamattina il riferimento è stato chiaro. 

 

Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio, 00:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche