Dieta vegana, genitori provocano paralisi cerebrale alla figlia: condannati a 12 mesi di servizi sociali

Mercoledì 30 Settembre 2020 di Marta Ferraro
​​Genitori provocano danni cerebrali alla figlia sottoponendola a una dieta vegana, condannati a 12 mesi di servizi sociali

In Australia, un tribunale ha condannato una coppia a 12 mesi di servizi sociali dopo averli giudicati colpevoli di aver causato gravi lesioni alla loro figlia, che era stata sottoposta a una dieta vegana che le ha causato la paralisi cerebrale a causa della mancanza di nutrienti vitali, secondo quanto riportato dalla stampa locale.
 
La coppia ha evitato il carcere perché il giudice ha ritenuto che ciò causerebbe maggiori danni alla piccola, che è ormai completamente dipendente dai suoi genitori. Nel 2018, quando la piccola aveva un anno, è stata ricoverata in ospedale con un grave livello di malnutrizione. I medici hanno scoperto che aveva lividi sul corpo, eruzioni cutanee, scolorimento della pelle.

LEGGI ANCHE Covid, chiuso ristorante Salt Bae a Boston 

All’epoca la bambina aveva solo 4 mesi e dato che la quantità di latte della madre diminuiva, la coppia ignorando il consiglio del pediatra di integrare la dieta con latte in polvere per neonati, ha nutrito la figlia con latte di cocco, succhi di frutta, frullati e cibi a base vegetale e altri integratori fatti in casa.
 
La bambina che era nata sana, a novembre 2017 ha iniziato a perdere peso finché non si è ammalata gravemente e è stata ricoverata quasi un mese in terapia intensiva.

La minore, che ora ha 3 anni, segue una dieta sana e nutriente, ma il suo sviluppo cognitivo, fisico e comunicativo è stato alterato da una disabilità permanente causata dalla mancanza di tutti i nutrienti.

Ultimo aggiornamento: 18:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA