Omicron, due casi a Monaco, altri due in GB. In Olanda controlli su 61 positivi dal Sudafrica, Israele: stop ai voli internazionali

Omicron, due casi a Monaco, altri due in GB. In Olanda controlli su 61 positivi dal Sudafrica
Omicron, due casi a Monaco, altri due in GB. In Olanda controlli su 61 positivi dal Sudafrica
Sabato 27 Novembre 2021, 09:48 - Ultimo agg. 28 Novembre, 01:37
7 Minuti di Lettura

La variante Omicron spaventa l'Europa, con casi segnalati in Gran Bretagna, in Olanda, in Germania, in Repubblica Ceca e anche in Austria, in Tirolo. Due persone in Gran Bretagna sono state trovate infette dalla nuova variante Covid, Omicron, ha detto il segretario alla salute. Sajid Javid ha affermato che l'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito ha rilevato casi (collegati tra loro) a Chelmsford ea Nottingham. I due contagiati sono in autoisolamento insieme alle loro famiglie mentre sono in corso ulteriori test e tracciamento dei contatti. E Boris Johnson oggi pomeriggio parlerà alla nazione.

Variante Omicron, il Black Friday della paura: così il mondo torna a tremare (e non spende)

Sale l'allerta in Europa per la variante OmicronIn Germania sono stati confermati due casi di contagio con la nuova variante del Covid-19. «La variante Omicron è già arrivata in Germania con grande probabilità», ha twittato Kai Klose, ministro degli affari sociali nello stato occidentale dell'Assia, riferendosi al ceppo rilevato per la prima volta nell'Africa meridionale. Un caso sospetto, da persone provenienti dall'Egitto, è segnalato anche in Repubblica Ceca.

Klose ha scritto che su twitter che «molto probabilmente è già arrivata» in Germania la variante Omicron. «Il sequenziamento totale non è stato ancora effettuato», ha chiarito il ministro per gli Affari sociali e l'integrazione, ma «c'è un alto sospetto» che la persona trovata positiva, ora in isolamento a casa, abbia contratto la variante sudafricana. «Se siete tornati dall'Africa meridionale la scorsa settimana - ha poi avvertito Klose - limitate i vostri contatti e fate il tampone».

Israele

Israele vieta l'ingresso di stranieri con voli internazionali per le prossime due settimane per combattere la diffusione della variante Omicron del Covid-19. La decisione, riferisce il Times of Israel, è stata presa dal comitato per la lotta al coronavirus. Le altre misure decise sono un isolamento di almeno tre giorni per i cittadini israeliani in arrivo dall'estero. Quelli provenienti da Paesi in zona rossa dovranno mettersi in quarantena in hotel indicati dalle autorità fino a quando non avranno un risultato negativo del test anti-Covid. Il servizio di sicurezza interno Shin Bet sarà impiegato per localizzare le persone infette.  Il primo ministro Naftali Bennett, che ha presieduto i lavori del comitato interministeriale, ha motivato le decisioni con la situazione di incertezza provocata dalla diffusione della nuova variante del virus e con la necessità di «usare prudenza e limitare al minimo i rischi fino a quando ne sapremo di più». Per Bennett «la priorità assoluta» ora è «mantenere un'economia funzionante e un sistema scolastico attivo, con gli studenti che vanno a scuola». «Per ottenere questo - ha concluso il premier - dobbiamo mantenere uno stretto controllo sulle frontiere del Paese».

Primo caso in Repubblica Ceca

È stato confermato il primo caso di Covid da variante omicron anche nella Repubblica Ceca. Lo ha reso noto un ospedale di Liberec, secondo quanto riferito dalla tv pubblica. In precedenza la portavoce dell'Istituto nazionale di sanità pubblica di Praga, Stepanka Cechova, aveva parlato di un possibile caso di variante omicron riferendosi a una persona contagiata proveniente dalla Namibia.

Covid a Natale, l'immunologo Abrignani: «Non invitate parenti non vaccinati e agli altri chiedete un tampone»

 

Più controlli a Fiumicino

«Rafforzare i controlli negli aeroporti, porti e stazioni ferroviarie». A chiederlo l'assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, parlando della nuova variante Omicrob del Covid. «La cosa positiva - aggiunge D'Amato - è che per la prima volta l'Europa si è mossa all'unisono. Tutti e 27 i paesi europei hanno bloccato i voli».

Olanda, 61 arrivati ad Amsterdam dal Sudafrica

Sessantuno persone arrivate ad Amsterdam dal Sudafrica sono risultate positive al Covid. Lo hanno fatto sapere le autorità olandesi. Si tratta di persone che erano a bordo di due voli Klm. Altri 531 passeggeri sono invece risultati negativi. Tutti i positivi sono stati messi in quarantena in un hotel vicino all'aeroporto di Schiphol. Adesso le autorità stanno analizzando gli esami per capire se e quanti sono stati infettati con la variante Omicron.

Variante Omicron: Rezza: rafforzare tracciamento

In via precauzionale, in seguito all'arrivo della variate Omicron, il ministero della Salute, raccomanda in una circolare firmata dal direttore della prevenzione Gianni Rezza, inviata alle Regioni, di rafforzare e monitorare le attività di tracciamento e sequenziamento in caso di viaggiatori provenienti da Paesi o in caso di focolai caratterizzati da rapido ed anomalo incremento di casi e applicare tempestivamente e scrupolosamente le misure già previste previste per la quarantena e l'isolamento già previste per la variante Delta.

Il gruppo indipendente di esperti OMS «Technical Advisory Group on SARS-CoV-2 Virus Evolution (TAG-VE)» ha classificato la variante B.1.1.529 come VOC (Variant of Concern), attribuendo la denominazione di variante Omicron, spiega Rezza nella circolare. È finora rilevata in Botswana (6), Sud Africa (59), Hong Kong (2) e Israele (1) secondo i dati riportati nel database GISAID EpiCoV. In Belgio è stato identificato un caso di SARS-Cov-2 da variante B.1.1.529 in una giovane donna che ha sviluppato i sintomi 11 giorni dopo aver viaggiato in Egitto via Turchia.

Il Sudafrica pensa di bloccare i viaggi tra le province

Il Sudafrica potrebbe decidere di bloccare i viaggi tra le varie province del Paese per fermare l'aumento dei contagi e l'espandersi della nuova variante Omicron. Lo ha anticipato il ministro della Sanità, Joe Phaahla, secondo quanto riportano i media locali.

 

In Olanda confinamento notturno

l governo dei Paesi Bassi ha annunciato ieri una nuova serie di misure contro il Coronavirus, tra cui un confinamento notturno che costringerà bar e ristoranti a chiudere dopo le 17. Le misure avranno una validità iniziale di tre settimane, anche se il premier olandese, Mark Rutte, ha già annunciato che «non può garantire che il virus scomparirà in tre settimane». La chiusura notturna a partire dalle 17 interesserà come cinema e palestre, ma non i supermercati, che chiuderanno alle 20. «I contagi sono alti, più alti, ogni giorno più alti», ha lamentato Rutte durante una conferenza stampa in cui ha annunciato le misure. A partire da domenica ogni persona potrà ricevere un massimo di quattro persone a casa propria. Dobbiamo ridurre del 20 per cento il numero delle attività e degli spostamenti per ridurre il numero dei contagi«, ha sostenuto il 'premier' dei Paesi Bassi. «Oggi, 340 persone sono state ricoverate in ospedale con il coronavirus. Ora ci sono 2.600 casi attivi di Covid-19. Sentiamo spesso questi numeri ed è possibile che siamo diventati immuni», ha avvertito il ministro della Salute olandese, Hugo de Jonge. I Paesi Bassi hanno visto un picco di infezioni nelle ultime settimane. Nell'ultima settimana sono stati registrati più di 20.000 nuovi casi giornalieri, con un'incidenza di circa 900 nuovi casi ogni 100.000 abitanti.

Video

Nuovo record in Germania

In Germania i contagi da covid restano a numeri record. Secondo il Robert Koch Institute, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 67.125 casi e 303 vittime, per un totale complessivo rispettivamente di 5.717.295 contagi e 100.779 vittime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA