Una donna incinta e 5 bimbi morti dentro una fossa: «Uccisi da una setta satanica»

Venerdì 17 Gennaio 2020 di Alessia Strinati
Cinque bambini piccoli e due donne sono morti per un rituale religioso a Panama. Nella zona semi-autonoma di Ngäbe-Buglé conosciuta come Comarca, sono stati ritrovati in una fossa 5 bambini di età inferiore a un anno, una donna incinta e la sua giovane vicina di casa. Pare che siano stati tutti sacrificati da una setta religiosa di matrice satanica

LEGGI ANCHE Due ragazzine di 11 e 12 anni volevano uccidere 15 compagni di scuola con un rito satanico

A scoprire la fossa è stata la polizia dopo che alcuni indigeni sono stati trasportati in ospedale a seguito di un rito. Le persone sarebbero state invitate a partecipare da 10 santoni a un rituale religioso in una capanna improvvisata come chiesa e poi sarebbero state torturate: picchiate, bruciate, colpite con dei pugnali, tutto allo scopo di farle pentire dei propri peccati. I feriti sono stati trasportati in elicottero nei vari ospedali della zona e in merito è stata aperta un'inchiesta.

Nelle indagini, poco lontano dalla chiesa, è stata scoperta la tomba. Il procuratore locale Rafael Baloyes ha descritto la scena come agghiacciante e ha parlato del sospetto di una setta satanica. I santoni sono stati colti sul fatto, dopo un'irruzione della polizia nella chiesa durante un rito. Gli agenti hanno visto persone nude, picchiate e hanno ritrovato diverse armi nella baracca. Pare che la setta sia attiva da pochi mesi, ma Ricardo Miranda, leader della zona, ne ha chiesto l'eradicazione immediata.  Ultimo aggiornamento: 13:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA