Finlandia sotto attacco hacker e spazio aereo violato da Il-96-300 russo dopo l'annuncio: «Presto richiesta ingresso nella Nato»

Venerdì 8 Aprile 2022
Finlandia, entro maggio la richiesta di adesione alla Nato

La Finlandia annuncia la sua imminente richiesta di ingresso della Nato, e nel giro di poche ore prima i siti web del governo del Paese scandinavo subiscono un attacco hacker e poi il ministero della Difesa annuncia che c'è stata una violazione dello spazio aereo nazionale da parte di un aereo di stato russo, un Il-96-300, per tre minuti al largo della costa meridionale del Paese. 

 

​«Aerei russi dotati di armi nucleari hanno violato lo spazio aereo svedese»

 

Finlandia: «Presto richiesta ingresso nella Nato»

Il tutto nel giorno in cui presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha tenuto un discorso al parlamento finlandese in cui ha sottolineato: «La Russia si comporterebbe nel vostro Paese nello stesso modo che sta usando in Ucraina. Nella vostra storia avete visto l'invasione russa nel vostro stesso stesso Paese. La minaccia esiste ancora».

 

 

 

Doppio "attacco" alla Finlandia

Il portale del governo e i siti web dei ministeri della Difesa e degli Affari esteri finlandesi -secondo quanto riferito - sono stati colpiti da attacchi informatici: impossibile l'accesso agli utenti. In più occasioni, nel recente passato, la Russia aveva più o meno esplicitamente avvertito il Paese scandinavo a rinunciare alla possibilità di richiedere l'ingresso nella Nato. E ad aumentare le crescenti tensioni tra i Paesi c'è anche il fatto che la Finlandia ha espulso due diplomatici russi e ha interrotto oggi il visto di un terzo come forma di protesta contro l'invasione dell'Ucraina.

 

La posizione finlandese

L'ultimo a sottolineare come la Finlandia voglia rompere gli indugi e chiedere di far parte della Nato è stato l'ex primo ministro Alexander Stubb secondo il quale mancherebbero poche settimane all'annuncio ufficiale.Il Paese scandinavo, che confina con la Russia ed è stato invaso dall'Armata Rossa nella Guerra d'Inverno del 1939, non è mai stato membro dell'alleanza atlantica, preferendo organizzarsi da sola per la protezione.

Ma dall'invasione russa dell'Ucraina, i sondaggi d'opinione commissionati dai media finlandesi hanno mostrato una rapida inversione di marcia nell'opinione pubblica con la maggioranza ora favorevole all'adesione.

 

 

La neutralità

La Finlandia ha scelto di rimanere neutrale dalla seconda guerra mondiale, scegliendo di fungere da cuscinetto tra Oriente e Occidente quando l'Europa è stata divisa durante la Guerra Fredda. Una scelta che offriva al Paese maggiore flessibilità nella sua politica estera e dissipando i timori russi di espansione occidentale.   

 

Le minacce russe

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov proprio ieri aveva sottolineato che se Finlandia e Svezia si unissero alla Nato, la Russia dovrebbe «riequilibrare la situazione» con le proprie misure: un altro velato avvertimento. La possibilità dell'adesione di Finlandia e Svezia alla Nato faceva parte della discussione tra i ministri degli esteri dell'alleanza militare a Bruxelles questa settimana. Il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha detto che le prossime settimane saranno decisive. Ci vorrebbero da quattro mesi a un anno per approvare la domanda. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 9 Aprile, 15:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA