Florence, paura per una centrale nucleare: «Reattori uguali a Fukushima»

Giovedì 13 Settembre 2018 di Domenico Zurlo
Florence, paura per una centrale nucleare: «Reattori uguali a Fukushima». Due milioni di evacuati

Wilmington, North Carolina, non è una città come le altre: poco più di 100mila abitanti nella anonima contea di New Hanover, è passata però alla storia - tra le altre cose - per aver cresciuto, nelle sue strade e tra le sue mura, il cestista più grande di tutti i tempi, Michael Jordan. In questi giorni però si parla nuovamente di Wilmington, stavolta per una abnorme forza della natura, molto diversa da MJ: l’uragano Florence, che nonostante sia stato declassato da categoria 3 a 2, fa comunque paura.

Arriva Florence, l'America si prepara al peggio. «Come un pugno di Tyson»​

L'Uragano Florence fa paura, Trump: «Pericolosissimo, pronti a evacuare»

Ciò che si teme di più, del passaggio di Florence, è lo ‘storm surge’, ovvero gli allagamenti: sono quasi due milioni gli evacuati tra North Carolina, South Carolina e Virginia. E sulla sua traiettoria ci sono ben 6 centrali nucleari, che saranno spente un paio d’ore prima del passaggio dell’uragano (che dovrebbe arrivare nella giornata di domani). Una centrale in particolare però fa paura: è quella di Brunswick, definita già qualche anno fa come una delle centrali più a rischio in caso di allagamenti. E non può non tornare in mente il caso di Fukushima, dove nel 2011, dopo il terremoto e lo tsunami, per mesi il Giappone ha vissuto un incubo per via del materiale radioattivo che rilasciavano i due reattori, dello stesso tipo di quelli di Brunswick.

Secondo il National Weather Service americano, Florence porterà venti a quasi 200 km orari, e fino a 4 metri di acqua: la Duke Energy, la società che controlla le centrali nucleari, ha però assicurato che gli impianti sono sicuri. L’ultima volta che la Carolina del Nord fu travolta da un uragano, nel 1999, fu per via di Floyd: ci furono decine di morti e intere città sommerse. Il governo, per bocca del presidente Donald Trump, da giorni allerta la popolazione sui rischi e centinaia di migliaia di residenti sono stati evacuati, 1,7 milioni secondo gli ultimi dati ufficiali. L'America aspetta Florence e spera che i danni siano più limitati possibile.

Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 13:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA