In Francia è allarme antisemitismo: manifestazioni in piazza contro l'orrore

ARTICOLI CORRELATI
di Francesca Pierantozzi

PARIGI - Ça suffit. Adesso basta. Era scritto ieri su tutti i cartelloni, le bandiere, a Parigi, alla République, ma anche a Bordeaux, Lille, Lione, Marsiglia. La Francia è scesa di nuovo ieri sera per le strade e le piazze. Questa volta non sono stati i gilets jaunes, ma ministri, capi di partito, due ex presidenti della Repubblica, intellettuali, leader religiosi, e cittadini. Ebrei, musulmani, cattolici, atei. Tanti. Per dire no all'antisemitismo. Negli ultimi giorni, gli insulti al filosofo Alain Finkielkraut durante la manifestazione dei gilet gialli di sabato, e poi, ieri la profanazione del cimitero ebraico di Quatzenheim in Alsazia, con le tombe imbrattate con svastiche di pittura blu, hanno confermato quello che le cifre dicono da tempo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 20 Febbraio 2019, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 20-02-2019 16:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP