Gabby Petito, mandato d'arresto per il fidanzato Brian: «Dopo la sua morte ha usato una carta di credito rubata»

Venerdì 24 Settembre 2021 di Mario Landi
Gabby Petito, mandato d'arresto per il fidanzato Brian: «Dopo la sua morte ha usato una carta di credito rubata»

L'Fbi ha emesso un mandato di arresto per Brian Laundrie in seguito alla morte di Gabby Petito dopo aver utilizzato in modo fraudolento una carta di credito della Capitol One Bank che non era la sua. L'Fbi ha detto che Laundrie è ancora ricercato, e adesso lo è (anche) per uso di «un dispositivo di accesso non autorizzato» relativo alle sue attività tra il 30 agosto e il 1° settembre, dopo la morte di Petito, e che ha usato la carta per comprare oggetti per un totale di circa 1.000 dollari. Le autorità di di Denver hanno diramato un comunicato: «Mentre questo mandato consente alle forze dell'ordine di arrestare il signor Laundrie, l'FBI e i nostri partner in tutto il paese continuano a indagare sui fatti e sulle circostanze dell'omicidio della signora Petito. Esortiamo le persone che conoscono Laundrie o la sua attuale ubicazione a contattare l'FBI». Le autorità stanno continuando a cercare il ragazzo, 23 anni, che è stato visto l'ultima volta dai suoi genitori e dal suo avvocato la scorsa settimana.

Gabby Petito, la lite al ristorante e quella zona maledetta: ecco i nuovi misteri sulla morte della figlia d'America

Gabby Petito morta, i post inquietanti del fidanzato Brian Laundrie: «Non troverà mai un uomo dolce come me»

Steve Bertolino, l'avvocato di Laundrie, ha rilasciato, sottolineando che il mandato non era per la morte di Petito ma per attività correlate avvenute dopo la sua scomparsa.«"Ritengo che il mandato di arresto per Brian Laundrie sia correlato ad attività avvenute dopo la morte di Gabby Petito e non legate alla sua effettiva scomparsa», ha detto Bertolino a Dailymail.com. Gabby Petito, 22 anni, è scomparsa l'11 settembre a seguito di un viaggio attraverso il paese con lo stesso fidanzato (Laundrie), tour che stavano documentando su YouTube e sui social. Il suo corpo è stato trovato domenica scorsa nella Spread Creek Dispersed Camping Area della Bridger-Teton National Forest, nel Wyoming. Nella stessa zona, in 10 anni, sono scomparse più di 700 persone (di cui moltissime ragazze).

L'ufficio del coroner della contea di Teton ha eseguito un'autopsia sul corpo martedì, confermando che era di Petito e che la modalità della morte era «omicidio». L'Fbi ha fatto irruzione nella casa di North Port dove vivevano Laundrie e Petito con i genitori di Laundrie, i quali affermano che il figlio inizialmente aveva detto loro che sarebbe andato a fare un'escursione prima della sua scomparsa.

Gabby Petito morta tra i canyon, sparito il fidanzato: tutti i misteri del caso che ha sconvolto gli Stati Uniti

Petito è stata vista l'ultima volta viva il 27 agosto a Jackson Hole, nel Wyoming, mentre cercava di disinnescare un'accesa discussione tra il fidanzato Brian Laundrie e una hostess in un ristorante Tex-Mex, secondo un testimone.

Gli investigatori stavano inizialmente operando sulla base del presupposto che Petito era stata vista viva per l'ultima volta il 24 agosto mentre lasciava un hotel di Salt Lake City con Laundrie. Tuttavia, Nina Celie Angelo di New Orleans ha detto che lei e il suo ragazzo erano al ristorante Merry Piglets a Jackson Hole il 27 agosto. «Era visibilmente arrabbiata. Era davvero sconvolta. Lei stava piangendo». L'avvistamento al ristorante Jackson Hole pone Petito 300 miglia a nord di Salt Lake City e a sole 45 miglia dal campeggio del Wyoming nei Grand Tetons dove sono stati trovati i suoi resti.

 

 

Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 21:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA