Mamma di 19 anni partorisce gemelli che appartengono a due padri diversi

Mamma di 19 anni partorisce gemelli che appartengono a due padri diversi
Mamma di 19 anni partorisce gemelli che appartengono a due padri diversi
Domenica 11 Settembre 2022, 20:56 - Ultimo agg. 13 Settembre, 09:58
3 Minuti di Lettura

Una donna brasiliana di 19 anni ha dato alla luce due gemelli che appartengono a due diversi padri biologici. La donna di Minerios a Goias, in Brasile, ha detto di aver concepito dopo aver fatto sesso con due uomini lo stesso giorno. Ha deciso di fare un test di paternità perché voleva confermare chi fosse il padre, ha riferito il Daily Mail. Ha quindi raccolto campioni di DNA dalla persona che sospettava fosse il padre dei suoi figli. Tuttavia, dopo due test, i risultati sono stati positivi per uno dei gemelli.

Loujin morta di sete a 4 anni su un barcone di migranti: per 10 giorni nessuno ha voluto soccorrerli

Come è possibile?

Il fenomeno biologico di dare alla luce gemelli con due padri biologici diversi è chiamato superfecondazione eteropaterna. Ciò accade quando un secondo uovo rilasciato durante il ciclo mestruale viene fecondato dagli spermatozoi di un uomo diverso da rapporti sessuali separati. Parlando con Globo, il medico della donna di 19 anni Tulio Jorge Franco ha dichiarato: "I bambini condividono il materiale genetico della madre, ma crescono in placente diverse". Secondo il medico, il caso è estremamente raro e una situazione su un milione.

Presentatore tv sposa ex suora: «Ci siamo fatti forza a vicenda». La benedizione del Papa

Il fenomeno frequente negli animali

Sebbene il fenomeno sia raro tra gli esseri umani, la superfecondazione eteropaterna è comune in cani, gatti e mucche, ha riportato The Guardian nel 2018. Ci sono circa 20 altri casi nel mondo in cui si è verificato un fenomeno del genere, ha affermato il Daily Mail . I bambini hanno ora 16 mesi, hanno riferito i media locali. Tuttavia, il caso è stato discusso solo dal dottor Franco questa settimana. Uno dei padri sostiene la madre nel prendersi cura di entrambi i bambini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA