Gran Bretagna approva vaccino indiano, ma resta quarantena. Dal 4 ottobre si entrerà nel Paese anche dall'India

Mercoledì 22 Settembre 2021
Gran Bretagna approva vaccino indiano, ma resta quarantena. Dal 4 ottobre si entrerà nel Paese anche dall'India

La Gran Bretagna riconosce il farmaco indiano Covishield, (versione indiana di AstraZeneca), nella lista dei vaccini anti Covid 19 che consentono l'ingresso nel Paese. La decisione è stata annunciata poco fa, dopo la bufera di critiche suscitata ieri in India per l'esclusione del prodotto. Nelle nuove linee guida per i viaggi emanate oggi, il Regno Unito dice che «il Covishield, il vaccino sviluppato da AstraZeneca e dall'Oxford University e prodotto dal Serum Institute of India (SII) sarà considerato tra quelli approvati, al pari di Oxford-AstraZeneca, Pfizer-BioNTech, Moderna, e Janssen, per tutti i viaggiatori che entreranno da ogni parte del mondo, dal 4 ottobre».

Ma la vittoria indiana, dopo le proteste di Delhi contro «la politica discriminatoria» e le minacce di «contromisure» è solo parziale. L'Inghilterra dice infatti che i viaggiatori saranno considerati vaccinati solo se in possesso del certificato da parte di un'istituzione sanitaria riconosciuta, (una sorta di green pass) e che gli indiani dovranno ancora sottoporsi alla quarantena di dieci giorni per la mancanza di «certificazione» del Covishield. In sostanza, queste disposizioni suggeriscono che Londra non ha problemi con la formulazione del vaccino ma con la certificazione rilasciata dall'India. Un addetto dell'Ambasciata britannica a Delhi ha fatto sapere che «il governo sta lavorando con quello indiano per risolvere a tempi brevi questo problema».

Galli furioso a Cartabianca contro due medici no vax: «Pozzo di ignoranza, non hanno mai curato nessuno»

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre, 10:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA