LA GIORNATA

Guerra Ucraina, Kiev: «L'offensiva russa si esaurirà in primavera». Esplosione in un sito petrolifero a San Pietroburgo

Il report ucraino: abbattuti 20 droni russi nella notte

Guerra Ucraina, Kiev: «L'offensiva russa si esaurirà in primavera». L'accusa: Mosca viola la convenzione sulle armi chimiche
Guerra Ucraina, Kiev: «L'offensiva russa si esaurirà in primavera». L'accusa: Mosca viola la convenzione sulle armi chimiche
Mercoledì 31 Gennaio 2024, 06:12 - Ultimo agg. 1 Febbraio, 08:43

Estonia: la Ue darà a Kiev 500mila munizioni entro marzo

«Abbiamo appena concordato con i ministri della Difesa dell'Ue che manterremo la nostra promessa di consegnare 1 milione di proiettili di artiglieria all'Ucraina. Oltre 500mila proiettili saranno forniti entro la fine di marzo mentre oltre 1,1 milioni di pezzi arriveranno entro la fine del 2024». Lo ha scritto il ministro della Difesa dell'Estonia Hanno Pevkur su Twitter.

Un sito petrolifero a San Pietroburgo è stato colpito da un drone

Un sito petrolifero a San Pietroburgo è stato colpito da un drone. «Dopo una esplosione, le fiamme si sono propagate in tre cisterne vuote. L'incendio è stato velocemente spento», ha scritto il sito di notizie locale Fontanka. Sono stati danneggiati anche altre strutture e veicoli. Il video di sorveglianza di una vicina fermata di autobus ha ripreso il momento dell'impatto. San Pietroburgo è a più di mille chilometri dal confine con l'Ucraina. Fonti della difesa russe hanno reso noto solo che oggi è stato respinto un attacco nella vicina regione di Pskov. Il drone, secondo Fontanka, sarebbe stato colpito da un sistema anti missile S-400. Malgrado i danni però non sarebbe stato abbattuto ed è precipitato un'ora dopo sul sito.

 

Kiev: 1.090 soldati russi uccisi nell'ultimo giorno

La Russia ha perso 385.230 soldati in Ucraina dall'inizio della guerra, il 24 febbraio 2022. Lo ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine il 31 gennaio. Questo numero include 1.090 vittime subite dalle forze russe nell'ultimo giorno. Secondo il rapporto, la Russia ha perso anche 6.310 carri armati, 11.757 veicoli corazzati da combattimento, 12.231 veicoli e serbatoi di carburante, 9.195 sistemi di artiglieria, 974 sistemi di razzi a lancio multiplo, 663 sistemi di difesa aerea, 332 aerei, 324 elicotteri, 7.100 droni, 23imbarcazioni e un sottomarino.

L'offensiva russa in Ucraina si esaurirà in primavera

L'attuale offensiva russa in Ucraina non ha fatto progressi significativi dal suo inizio lo scorso novembre e si esaurirà all'inizio della primavera: lo ha detto il capo della direzione dell'intelligence militare, Kyrylo Budanov, parlando alla tv nazionale, come riporta il Kyiv Independent. Secondo lo stato maggiore ucraino, le truppe russe stanno cercando di avanzare nei settori di Kupiansk, Lyman, Bakhmut e Avdiivka nell'est del Paese.

Budanov ha riconosciuto che i russi hanno fatto «alcuni progressi» vicino ad Avdiivka, dove Mosca sta subendo pesanti perdite nel tentativo di circondare la città in prima linea a pochi chilometri dalla parte della regione di Donetsk occupata. «Ma non è quello che si aspettavano, nemmeno lontanamente», ha commentato. Secondo Budanov, la Russia si è posta l'obiettivo di arrivare ai confini amministrativi delle regioni di Donetsk e Lugansk, raggiungendo il fiume Chornyi Zherebets. «All'inizio della primavera, l'offensiva (della Russia) sarà completamente esaurita - ha aggiunto -. Noi facciamo una mossa, il nemico fa una mossa. Ora è il turno del nemico. Finirà e poi inizierà la nostra».

Le forze russe continuano a "violare la convenzione sulle armi chimiche"

Sembra che le forze russe continuino a violare la Convenzione sulle armi chimiche (Cwc), di cui Mosca è firmataria: lo scrive sul suo sito l'Istituto per lo studio della guerra (Isw). Il portavoce del gruppo delle forze ucraine di Tavriisk, colonnello Oleksandr Shtupun, ha riferito ieri che le forze russe stanno usando armi chimiche contro le posizioni ucraine nella direzione di Tavriisk, nel Kherson. Secondo Shtupun, nella sola giornata di lunedì (29 gennaio) le forze russe hanno lanciato almeno cinque attacchi utilizzando probabilmente granate K-51 contenenti cloropicrina. Il centro studi statunitense spiega che si tratta di una sostanza utilizzata principalmente come fumigante del terreno, che può essere fatale se inalata. La cloropicrina talvolta è classificata come agente antisommossa (Rca) a causa dei suoi effetti dannosi e irritanti, conclude il think tank, ricordando che la Cwc vieta l'uso degli Rca in guerra.

 

Kiev: abbattuti 20 droni russi nella notte

Le forze russe hanno lanciato nella notte 20 droni kamikaze sull'Ucraina, 14 dei quali sono stati abbattuti dalle difese aeree di Kiev: lo ha reso noto l'Aeronautica militare ucraina su Telegram. «Il nemico ha attaccato con 20 Uav (droni, ndr) del tipo Shahed-136/131 dalle direzioni di Primorsko-Akhtarsk e Kursk in Russia, e con tre missili balistici Iskander-M dalla Crimea e dalla regione russa di Voronezh», si legge nel messaggio. «Le forze e i mezzi dell'Aeronautica militare, in collaborazione con le Forze di Difesa Aerea hanno distrutto 14 Uav nemici nelle regioni di Mykolaiv, Zaporizhzhia, Dnipropetrovsk, Kirovohrad e Kharkiv», conclude la nota.

Guerra in Ucraina, gli aggiornamenti di oggi 31 gennaio.

Sembra che le forze russe continuino a violare la Convenzione sulle armi chimiche (Cwc), di cui Mosca è firmataria: lo scrive sul suo sito l'Istituto per lo studio della guerra (Isw). Il portavoce del gruppo delle forze ucraine di Tavriisk, colonnello Oleksandr Shtupun, ha riferito ieri che le forze russe stanno usando armi chimiche contro le posizioni ucraine nella direzione di Tavriisk, nel Kherson.

Putin, il "nascondiglio" segreto a 30 chilometri dal confine Nato. «Eliporti, yacht e una cascata personale scoperti da un drone»

© RIPRODUZIONE RISERVATA