LA GUERRA

Guerra Ucraina, diretta. Zelensky: «Libereremo anche Crimea e Donbass». Minacce da Medvedev

Gli aggiornamenti minuto per minuto sul conflitto

Filorossi: Genichesk capitale temporanea di Kherson
Filorossi: Genichesk capitale temporanea di ​Kherson
Sabato 12 Novembre 2022, 08:12 - Ultimo agg. 13 Novembre, 08:12

Blinken: "Kiev decide tempi e contenuti dei negoziati con la Russia"

«Sta all'Ucraina decidere i tempi e i contenuti» di eventuali negoziati con la Russia. Lo ha detto il segretario di stato Usa Antony Blinken al ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba, al quale ha ribadito il sostegno incrollabile americano a sostenere Kiev nel «mitigare gli effetti dei continui attacchi russi alle infrastrutture essenziali».

Zelensky: libereremo anche Crimea e Donbass

«Non dimentichiamo nessuno, non lasceremo nessuno indietro. Sarà lo stesso (la gioia per la liberazione a Kherson, ndr) a Henicesk e Melitopol. Verremo in tutte le nostre città e villaggi del Donbass. Vedremo sicuramente le forze ucraine incontrare le bandiere ucraine in Crimea, che tengono lì, e ce ne saranno centinaia per le strade il giorno della liberazione». Così su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky annuncia che gli ucraini non si fermano dopo la liberazione di Kherson. «Ringrazio tutti coloro che lottano e lavorano per la vittoria dell'Ucraina! Grazie a tutti quelli che nel mondo ci aiutano!», aggiunge.

Minaccia Medvedev: non abbiamo usato ancora tutto il nostro arsenale

«Mosca continuerà a riprendersi i territori russi e per ovvie ragioni non ha ancora utilizzato tutto il suo arsenale di possibili armi di distruzione» in Ucraina. «Questo non solo per la nostra gentilezza umana», ma «tutto ha il suo tempo». Lo scrive l'ex presidente russo Dmitri Medvedev in un post su Telegram. «Ricordiamo - ha aggiunto alludendo al ritiro da Kherson - che noi stiamo cercando di salvare il più possibile le vite dei nostri militari e civili mentre i nostri nemici no. E qui sta la nostra grande differenza morale con loro».

Kuleba: Russia gioca agli "hunger games" con il mondo

La Russia gioca agli «hunger games» con il mondo, bloccando le esportazioni di grano dai porti ucraini. Lo ha denunciato il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, incontrando i giornalisti a margine del vertice Asean a Phnom Penh, in Cambogia. Riferendosi quindi al trattato simbolico firmato dall'Ucraina con le Nazioni del sud-est asiatico durante il vertice, Kuleba ha espresso «soddisfazione», definendolo «un messaggio di sostegno politico dei paesi dell'Asean all'Ucraina». Kuleba, la cui visita segna la prima partecipazione dell'Ucraina al vertice annuale dell'Asean, ha affermato che «esploreremo e utilizzeremo tutte le opportunità per costruire una relazione più profonda con i Paesi» della regione.

Kiev: russi hanno distrutto intero sistema elettrico di Kherson

La Russia ha distrutto l'intero sistema elettrico di Kherson, ha affermato il direttore esecutivo dell'operatore ucraino Dtek Dmytro Saharuk in un'intervista mandata in onda da Suspilne e rilanciata dai siti ucraini. Saharuk ha aggiunto che la società elettrica nazionale fornirà subito attrezzature e materiali per ripristinare al più presto le infrastrutture energetiche a Kherson e nel territorio liberato della regione.

Kiev: la guerra continua, liberazione ucraina va avanti

Parlando al vertice dell'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico in Cambogia, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha dichiarato oggi che la «guerra continua, la lotta per la liberazione del Paese andrà avanti». Lo riporta il Guardian. «Stiamo vincendo battaglie sul campo. Ma la guerra continua», ha detto ai giornalisti a Phnom Penh. Kuleba ha detto di comprendere che «tutti vogliano che questa guerra finisca il prima possibile. Siamo sicuramente quelli che lo vogliono più di chiunque altro. Ma finché vedremo la Russia mobilitare più coscritti e portare più armi in Ucraina, ovviamente continueremo».

Kiev: ripresa negoziati con Mosca non è possibile

L'Ucraina non sta prendendo in considerazione colloqui con la Russia per porre fine alla guerra: ha detto il procuratore generale dell'Ucraina Andriy Kostin in un'intervista alla Bbc rilanciata da Ukrinform. «Non credo che la questione della ripresa dei negoziati sia possibile», ha dichiarato con fermezza aggiungendo che la Russia deve essere ritenuta responsabile della guerra che ha iniziato. Kostin sta cercando di istituire uno speciale tribunale internazionale e ha ribadito la richiesta di riparazioni di guerra attraverso la confisca dei beni russi.

La città di Genichesk è da oggi temporaneamente la capitale amministrativa della regione di Kherson, ha dichiarato all'agenzia di stampa statale russa Ria Novosti Alexander Fomin, addetto stampa del vicepresidente filorusso del governo regionale. «Oggi, la capitale amministrativa temporanea della regione di Kherson è Genichesk. Tutte le principali autorità sono concentrate lì», ha affermato. Genichesk, località turistica e città portuale dell'Ucraina, si trova nel sud della regione, sulla costa del Mar d'Azov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA