Ucraina, la Russia sta arruolando ex soldati afghani delle forze speciali fuggiti in Iran (addestrati dai Navi Seals)

Il presidente Putin con il fondatore del Gruppo Wagner, l'oligarca Yevgeny Prigozhin
Il presidente Putin con il fondatore del Gruppo Wagner, l'oligarca Yevgeny Prigozhin
Martedì 1 Novembre 2022, 10:29 - Ultimo agg. 11:00
2 Minuti di Lettura

Il quadro bellico russo-ucraino si complica ogni giorno di più. A combattere contro gli ucraini sembra che vi siano anche ex soldati delle forze speciali afghane che hanno combattuto per anni a fianco delle truppe americane e poi sono fuggiti in Iran dopo il ritiro degli Stati Uniti dall'Afghanistan l'anno scorso. Questi uomini, tra cui tre generali, sono ora reclutati dall'esercito russo secondo quanto riportato dalla Associated Pres che ha fornito anche lo stipendio che riceverebbero: 1.500 dollari al mese e un rifugio sicuro per se stessi e per le loro famiglie, in modo da evitare la deportazione in patria nelle mani dei talebani.

Bisnonna ucraina stuprata da un soldato russo: «Così è nata la mia notte da incubo»

Al Bano a Putin: «Ferma questa truce follia già percorsa da Hitler e Mussolini, il mondo ti ringrazierà»

Un rapporto del Congresso del Partito Repubblicano di agosto aveva messo in evidenza il pericolo che gli ex commando afghani - addestrati dai Navy SEAL e dai Berretti Verdi dell'Esercito - potessero finire per fornire informazioni sulle tattiche statunitensi. Il Ministero della Difesa russo non ha fatto commenti, tuttavia il Gruppo Wagner ha detto che sono tutte sciocchezze che siano in corso reclutamenti di ex soldati afghani. Non è chiaro quanti membri delle forze speciali afghane fuggiti in Iran siano stati contattati dai russi ma si parla di almeno 400 uomini che stanno valutando le offerte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA