Hong Kong, Joshua Wong condannato a 13 mesi di carcere

Mercoledì 2 Dicembre 2020

Condannato al carcere Joshua Wong. L'attivista di Hong Kong è stato condannato a 13 mesi e mezzo di reclusione con l'accusa di aver organizzato e promosso nel giugno dello scorso anno un raduno non autorizzato fuori dal quartier generale della polizia a Wan Chai. Lo riporta Hong Kong Free Press. Condannati, insieme a Joshua Wong, anche gli attivisti Agnes Chow e Ivan Lam. Per loro, rispettivamente, dieci e sette mesi di carcere.

I silenzi del Papa su Taiwan e Hong Kong per non guastare il rapporto con Xi e il rinnovo dell'accordo con la Cina

Joshua Wong aveva deciso di dichiararsi colpevole all'apertura del processo per il suo coinvolgimento nelle proteste dello scorso anno, aggiungendo che si aspettava di essere incarcerato. «Non sarà sorpreso se oggi sarò mandato immediatamente in carcere» aveva detto ai giornalisti prima dell'udienza. «Continueremo a lottare per la libertà - ha concluso - e ora non è il momento per noi di inchinarci a Pechino e arrenderci».

L'arresto di Joshua Wong «è un tassello di una serie di sviluppi preoccupanti che abbiamo visto a Hong Kong in relazione ai diritti umani e civili, in particolare negli ultimi anni»: lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri in conferenza stampa a Berlino. Questa condanna «non è conveniente» per la società e per una soluzione delle sfide nella regione, ha proseguito Maria Adebahr. 

 

Ultimo aggiornamento: 14:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA