Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

India choc, mamma e figlia bruciati vivi:
il marito voleva un maschietto

Sabato 1 Febbraio 2014
India, allatta la figlio ma il marito voleva un maschietto: bruciata viva (DailyMail)
NEW DELHI - Il marito voleva un maschietto, ma la giovane moglie ha partorito una bambina. La donna la stava allattando e lui le ha gettato benzina addosso e li ha bruciati vivi.



È successo in India dove la macabra storia in poco tempo ha fatto il giro del mondo. Annu Devi, 22 anni, è morta con la sua bimba in braccio, il marito Gunjan Masat è stato arrestato con l'accusa di omicidio.



Erano felicemente sposati da un anno ma, una volta partorita una figlia femmina, qualcosa si è rotto. "Volevano un figlio - spiegano i famigliari della vittima - ma non si è reso conto che non è stata colpa di Devi quella di aver dato alla luce una bambina".



Prima dell'atto criminale erano già iniziate le prime violenze. "Ha cominciato a molestarla e a torturarla finché le cose non ha deciso di porre fine alla sua vita".
Ultimo aggiornamento: 14:53