Francia, trovati i resti dei soldati tedeschi murati in un tunnel durante la Prima Guerra Mondiale

Domenica 8 Maggio 2022 di Marta Ferraro
Individuato in Francia un tunnel con dei soldati tedeschi della Prima Guerra Mondiale

Secondo l'agenzia AFP, nel nord-est della Francia, nello Chemin des Dames, noto come il tunnel di Winterberg, sono state effettuate delle operazioni di prospezione con il sostegno delle autorità francesi.

Centinaia di soldati tedeschi del 111° Reggimento di Fanteria di Riserva Baden, furono murati e morirono, asfissiati o per fame e sete, in questo tunnel dopo un intenso fuoco di artiglieria francese che fece crollare l'ingresso il 4 maggio 1917.

Questo lavoro è stato eseguito un anno dopo altri scavi che hanno portato alla luce oggetti appartenuti ai soldati tedeschi, tra i quali: lembi di uniformi e uno specchietto tascabile con il ritratto dell'imperatore Guglielmo II. «La perforazione ha confermato l'esistenza e l'ubicazione di una grande cavità, che è quasi certamente parte del tunnel di Winterberg», ha spiegato dal suo sito Volksbund Deutsche Kriegsgräberfürsorge, che ha compiuto l'operazione insieme alla sua omologa francese Onacvg. Una telecamera è stata inserita nella cavità, ma le condizioni di scarsa visibilità non hanno consentito di ottenere immagini accurate dell'interno, ha specificato il VDK.
«Le difficoltà tecniche incontrate durante le varie fasi di esplorazione hanno confermato l'impossibilità di penetrare nel tunnel di Winterberg senza macchinari pesanti... garantendo così il rispetto dovuto alle salme dei soldati», ha ricordato il municipio de Aisne, in un comunicato. 

Le autorità tedesche e francesi hanno dichiarato, in conferenza stampa, che l'esumazione dei corpi dei soldati non era l'obiettivo principale di questa operazione, piuttosto lo studio del luogo, probabilmente destinato a «luogo della memoria». Il futuro di questo sito storico sarà oggetto di «una riflessione congiunta tra le autorità francesi e quelle tedesche, nella comune preoccupazione di mantenere la memoria di questo tragico episodio della Prima Guerra Mondiale», ha evidenziato il comune di Aisne, come riporta jn. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA