Iraq, la minaccia dei jihadisti: «Prenderemo Roma e il mondo intero»

Abu Bakr al Baghdadi
Roma, il centro della cristianità, entra nel mirino di Abu Bakr al Baghdadi, "califfo dello Stato islamico" creato nell'est della Siria e nell'ovest dell'Iraq.

In un audio-messaggio diffuso da siti jihadisti, il "principe dei credenti" si appella ai musulmani perchè si lancino in altre conquiste: «Se Iddio vorrà, prenderemo Roma e il mondo intero».





Clicca qui e segui Il Mattino su Facebook!

Mercoledì 2 Luglio 2014, 20:47



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2014-07-03 07:36:00
Inutile minaccia Son già arrivati, vengono sulle navi tra mille pericoli e noi li accogliamo a braccia aperte con spirito cristiano.
2014-07-02 22:47:00
Stiamo tranquilli Iddio non vuole quindi stiamo tranquilli! Nella peggiore delle ipotesi ci sarà qualche attentato contro siti cristiani e così la Chiesa si rafforzerà perché proclamerà altri martiri per la fede.
2014-07-02 21:55:00
Non è mai stato a Roma Evidente che questo signore non ha mai visitato la nostra capitale. se ci fosse stato si sarebbe reso conto che roma è stata già invasa e presa da anni.
2014-07-02 21:32:00
C'é da fare una riflessione: dove gli USA esportano la democracia, tipo appunto Iraq ,Afganistán, Libia , dopo in questi Paesi regna sempre la pace, la prosperitá e la gioia della vita quotidiana......
2014-07-02 20:55:00
saranno aiutati da mare nostrum li andremo a prendere con le nostre navi da guerra ......

QUICKMAP