LA GUERRA

Israele ai capi di Hamas a Gaza city: «Arrendetevi o morirete». Razzi dal Libano, esplosione in alta Galilea

Il capo del Pentagono mette in guardia Israele sul rischio si una «sconfitta strategica»

Israele ai capi di Hamas a Gaza city: «Arrendetevi o morirete». Razzi dal Libano, esplosione in alta Galilea
Israele ai capi di Hamas a Gaza city: «Arrendetevi o morirete». Razzi dal Libano, esplosione in alta Galilea
Domenica 3 Dicembre 2023, 13:29 - Ultimo agg. 4 Dicembre, 08:46

Unicef: i raid a sud di Gaza i peggiori da inizio guerra

Il bombardamento israeliano del sud di Gaza è «il peggior bombardamento della guerra in questo momento». Lo ha detto il portavoce dell'Unicef James Elder in un messaggio su X. «Sto assistendo a un numero enorme di vittime tra i bambini. Abbiamo un ultimo avvertimento per salvare i bambini e la nostra coscienza collettiva», ha aggiunto.

Evacuati 133 cittadini russi da Gaza

Un totale di 133 cittadini russi e i loro familiari sono stati evacuati nelle ultime ore attraverso il valico di Rafah, che collega la Striscia di Gaza con l'Egitto. Lo ha reso noto il ministero russo per le Situazioni di emergenza, su un cui aereo gli evacuati saranno trasferiti dall'Egitto a Mosca, come riporta l'agenzia Tass. Dall'inizio dell'offensiva militare israeliana, la Russia ha evacuato da Gaza 761 persone, tra cui 360 minori.

Israele: serviranno anni ma elimineremo i capi di Hamas

I servizi segreti israeliani hanno ricevuto istruzione di eliminare i dirigenti di Hamas ovunque si trovino: lo ha affermato il capo dello Shin Bet (sicurezza interna) Ronen Bar in un intervento a porte chiuse, secondo la Tv pubblica Kan. «Siamo determinati a farlo - afferma Bar - ovunque si trovino: a Gaza, in Cisgiordania, in Libano, in Turchia, nel Qatar o altrove. Richiederà anni, ma saremo presenti». Bar ha aggiunto: 'Questa è la nostra Monacò: un riferimento all'eliminazione dei dirigenti palestinesi di Settembre Nero ordinata al Mossad da Golda Meir dopo la strage degli atleti israeliani alle olimpiadi del 1972.

Nave Vulcano arrivata in Egitto, curata una bimba

È già operativa la nave Vulcano, della Marina Militare, arrivata oggi nel porto di Al Arish, in Egitto, ad una cinquantina di chilometri dal valico di Rafah per curare feriti provenienti da Gaza. A bordo, informa il ministro della Difesa, Guido Crosetto, è stata trasferita «la prima bambina per ricevere le necessarie cure. Immagini di speranza e umanità che ci rendono orgogliosi di quello che la Difesa fa ogni giorno al servizio della collettività».

Esercito, tank a Khan Yunis: inizia azione di terra al sud

Israele ha allargato oggi la manovra terrestre al settore sud di Gaza.

Lo ha confermato la radio militare. Unità terrestri, ha precisato, «stanno operando a nord di Khan Yunis. In quell'area ci sono mezzi blindati che hanno iniziato ad attaccare obiettivi di Hamas». Secondo l'emittente, l'esercito intende estendere le proprie attività di terra, dopo che nei giorni scorsi ha fatto ricorso ripetutamente a bombardamenti dell'artiglieria, della aviazione e della marina.

Esplosione in alta Galilea

Un'esplosione si è verificata in alta Galilea in seguito al lancio di colpi di mortaio o di un razzo anticarro. Lo riferiscono i media secondo cui l'incidente è avvenuto presso il villaggio di Beit Hillel, a breve distanza dal confine con il Libano. Prime informazioni indicano che un veicolo è stato danneggiato. In precedenza altre esplosioni erano state segnalate sulle alture del Golan, per il lancio di un razzo dalla Siria, e presso il kibbutz Yiftach, a ridosso del confine col Libano.

 

Razzo lanciato dal territorio siriano verso Israele

Un razzo è stato lanciato stamattina dal territorio siriano verso Israele. Lo rende noto l'Idf, aggiungendo che il missile non è stato intercettato e che l'esercito ha risposto con il fuoco dell'artiglieria.

Il capo del Pentagono mette in guardia Israele sul rischio si una «sconfitta strategica»

Il capo del Pentagono mette in guardia Israele sul rischio si una «sconfitta strategica» nella sua guerra contro Hamas se non terrà conto degli avvertimenti sul crescente numero di vittime civili a Gaza. «Ho personalmente spinto sui leader israeliani per evitare vittime civili, per evitare una retorica irresponsabile e per prevenire la violenza dei coloni in Cisgiordania», ha detto il segretario alla Difesa Usa Lloyd Austin, secondo quanto riportato dall'agenzia Bloomberg.

Israele ha accettato di designare ampie safe zone nel sud di Gaza. Lo riporta Nbc citando un funzionario del Dipartimento di Stato, secondo il quale le zone sicure saranno più grandi di quelle inizialmente discusse ma i dettagli sono ancora in via di definizione. Da Israele un messaggio ai capi di Hamas: «Arrendetevi o morirete».

Israele, dagli Stati Uniti 100 bombe anti-bunker da 900 chili l'una: hanno causato le stragi dei civili più gravi a Gaza

© RIPRODUZIONE RISERVATA