Israele conferma: ucciso Hisam Abu Harbid il comandante della Jihad islamica. Gaza, morti due medici

Lunedì 17 Maggio 2021
Israele: ucciso comandante Jihad Islamica. Gaza, morti due medici

Ucciso in un raid aereo il comandante della Jihad islamica Hisam Abu Harbid. A confermare il decesso è l’esercito israeliano che attraverso una nota ha spiegato come Abu Harbid avesse condotto attacchi verso Israele per quindici anni oltre ad essere responsabile del lancio dei missili anticarro della scorsa settimana che provocarono il ferimento di un civile. Nessuna reazione dalla Jihad islamica che non ha commentato, mentre i media palestinesi hanno riferito che il raid aereo è stato lanciato su Jabaliya. Abu Harbid aveva preso il posto di Baha Abu al-Ata al comando del battaglione dopo l'uccisione di quest'ultimo nel novembre del 2019. 

 

I tre che Israele vuole uccidere: in cima alla lista c'è Deif, il terrorista sulla sedia a rotelle

 

Gaza, uccisi due medici  

Gli operatori sanitari e le organizzazioni sanitarie hanno denunciato l'uccisione di due medici anziani - un neurologo e il capo della medicina interna nel più grande ospedale di Gaza - negli attacchi israeliani all'enclave palestinese assediata. Il dottor Ayman Abu al-Ouf, capo della medicina interna all'ospedale Al-Shifa, è stato ucciso domenica mattina insieme a membri della sua famiglia in un attacco missilistico nel distretto di al-Wehda di Gaza. Il dottor Mooein Ahmad al-Aloul, neurologo psichiatrico di 66 anni, è invece morto nella sua casa durante gli attacchi di al-Wehda insieme al fratello Mazen al-Aloul. 

 

 

 

Gaza, colpite 9 abitazioni di alti comandanti di Hamas 

L'esercito israeliano ha colpito la notte scorsa 9 abitazioni di alti comandanti di Hamas nella Striscia. Lo ha detto il portavoce militare secondo cui le «residenze erano usate come depositi di armi». Tra quelle colpite, quella del comandante della compagnia di Beit Hanun a nord est di Gaza, del comandante del battaglione 'Sabara' a gaza City e la residenza di un comandante di compagnia del battaglione 'Shati’. Come riferiscono le Forze della Difesa israeliana sono circa 3.150 i razzi sparati dalla Striscia di Gaza verso Israele dall'inizio dell'escalation, 460 dei quali sono caduti all'interno dell'enclave palestinese. Circa il 90 per cento dei razzi lanciati da Hamas – sottolineano - è stato intercettato dal sistema di difesa missilistica Iron Dome. 

 

Ambasciatore israeliana a ministro iraniano: «Lei sorride a Roma mentre Gaza brucia» 

«Lei è giunto a elargire sorrisi a Roma, mentre Gaza brucia per colpa vostra». È un passaggio della lettera aperta che l'ambasciatore d'Israele in Italia Dror Eydar ha scritto al ministro degli Esteri iraniano Javad ZArif, in occasione della sua visita a Roma. «Mentre Lei è in visita nella meravigliosa Roma, io mi trovo in Israele con le mie figlie piccole, sotto il fuoco dell'attacco terroristico che Hamas ha scatenato su Israele, con i vostri finanziamenti, il vostro incoraggiamento e la vostra guida», si legge nella lettera. 
 
«Da lunedì scorso Hamas ha lanciato circa 3.000 razzi contro città israeliane e obiettivi civili, inclusa Gerusalemme, violando così la sua santità. Il tutto su ispirazione e incoraggiamento vostri. Il 
Medio Oriente è instabile da anni a causa della vostra ingerenza sovversiva. Ovunque vi sia caos, troveremo tracce del vostro regime», accusa Eydar. 
 
«È il caso di Siria, Iraq, Libano e Yemen, così come di Gaza. La  vostra economia è al collasso, ma voi state investendo il resto dei vostri soldi nella diffusione del terrorismo e nel finanziamento del vostro programma missilistico nucleare. Per chi? Dalla mattina alla sera dichiarate il vostro desiderio di distruggere Israele e gli Stati Uniti. Tutta la civiltà giudaico-cristiana è minacciata dal vostro regime sanguinario», scrive il rappresentante di Israele in Italia. 

Ultimo aggiornamento: 18 Maggio, 07:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA