Addio a James Rosenquist: se ne va uno dei "padri" della pop art

Sabato 1 Aprile 2017

James Rosenquist, pittore considerato fra uno degli artisti più influenti della pop art insieme a Andy Warhol e Roy Lichtenstein, è morto a New York all'età di 83 anni. Ad annunciarlo è stata la moglie, Mimi Thompson, che ha spiegato che l'artista è deceduto dopo una lunga malattia.

Rosenquist era nato il 29 novembre del 1933 a Grand Forks, in Dakota. Soggetto delle sue opere degli anni '60 erano soprattutto prodotti commerciali, fumetti e pubblicità. Ma l'artista ha affrontato anche temi più specificamente legati al mondo socio-politico. Il suo dipinto più famoso e uno dei più grandi al mondo, intitolato F-111 del 1965, è ispirato alla guerra del Vietnam. Raffigura un aereo da caccia americano accanto a oggetti e simboli frammentati, da un piatto di spaghetti a un fungo atomico. President elect dedicato a John Fitzgerald Kennedy è conservato a Parigi al Centre Georges Pompidou.

Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 11:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA