Alina Kabaeva, Ue pronta a sanzionare la fidanzata di Putin (gli Usa invece temporeggiano)

Giovedì 5 Maggio 2022
Kabaeva, Ue pronta a sanzionare la fidanzata di Putin (gli Usa invece avevano evitato)

L'Unione Europea è pronta a sanzionare Alina Kabaeva, la fidanzata di Vladimir Putin. Tra le nuove misure che le istituzioni europee si apprestano a varare in risposta all'invasione della Russia in Ucraina ce ne sarebbero alcune anche nei confronti dell'amante del presidente russo. Secondo fonti europee, il nome della Kabaeva è stato aggiunto, insieme a quelli di altri tre personaggi, alla lista nera proposta dal servizio esterno (Seae) della Commissione Ue che è arrivata così a comprendere 68 persone.

Alina Kabaeva, l'amante di Putin, e il legame con la ginecologa vip: Michelle Hunziker partorì nella stessa clinica

Quali sanzioni?

Nel caso in cui il documento preparato da Bruxelles riuscisse a ottenere il via libera unanime dei 27, per Kabaeva scatterebbero il divieto di ingresso nei Paesi membri dell'Unione e il congelamento dei beni. Di misure contro la fidanzata di Putin nonché ex membro della Duma, il Parlamento russo, si era già parlato alla fine dello scorso aprile, quando sembrava che gli Stati Uniti fossero pronti a sanzionarla perché sospettata, tra l'altro, di avere un ruolo chiave nella gestione occulta dei beni di Putin all'estero. Ma l'iniziativa di Washington era stata poi bloccata dal Consiglio di sicurezza nazionale per il timore che un'azione nei confronti di una persona così vicina al cuore dello zar russo potesse rappresentare un punto di non ritorno e innescare una reazione spropositata da parte del leader del Cremlino. I servizi della Commissione europea sembrano pensarla diversamente e vorrebbero punirla per il ruolo centrale che ha svolto e sta svolgendo nella campagna propagandistica in atto da parte del governo di Mosca. Insieme a lei altre tre persone sono state proposte per essere inserite nella black list Ue, tutte accusate di un ruolo importante nella propaganda russa.

 

Sanzioni Kabaeva, gli Usa: «Nessuno è al sicuro»

Minacce di sanzioni per la Kabaeva arrivano anche dagli Stati Uniti, che sembravano non voler sanzionare la fidanzata di Putin per evitare un attacco personale al presidente russo. «Nessuno è al sicuro dalle nostre sanzioni», ha detto oggi la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, rispondendo ad una domanda sul fatto che la storica comapgna di Vladimir Putin, Alina Kabaeva, sia finora stata risparmiata dalle misure degli Usa. «Stiamo continuando a rivedere le nostre sanzioni, quindi nessuno può dirsi esantato», ha precisato Psaki. 

Putin, i due figli maschi segreti avuti dall'amante Alina Kabaeva: «Hanno 3 e 7 anni, il più grande è nato in Svizzera»

 

Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 07:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA