Kazakistan, il presidente Tokayev ordina di «Sparare sui manifestanti senza preavviso»

Venerdì 7 Gennaio 2022
Kazakistan, il presidente Tokayev ordina di «Sparare sui manifestanti senza preavviso»

Il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev ha dato ordine di sparare contro i manifestanti. «Ho ordinato alle forze di sicurezza di aprire il fuoco senza avvertimento», ha detto Tokayev in un messaggio trasmesso dalla televisione. Il presidente kazako ha poi respinto qualsiasi tentativo di mediazione internazionale. «Che stupidità! Che negoziati possono esserci con assassini e criminali?», ha detto.

Kazakistan, cosa sta accadendo? Le rivolte in strada, i manifestanti uccisi e gli interessi di Putin

Kazakistan nel caos, decine di morti e oltre mille feriti nella rivolta contro i rincari del gas. Mosca invia truppe. Il caso del cosmodromo

 

Kazakistan nel caos

Tokayev ha sostenuto che una folla di 20mila «banditi» ha assaltato la principale città del Paese, Almaty, dove le proteste degli ultimi giorni sono state particolarmente violente. Il presidente ha anche affermato che i «terroristi» sono guidati dall'estero, anche se non ha fornito elementi a sostegno della sua affermazione. Stamattina, la tv di stato ha riferito che 26 manifestanti sono stati uccisi e oltre 3mila arrestati dall'inizio delle proteste, mentre almeno 18 membri delle forzedi sicurezza avrebbero perso la vita durante gli scontri.

 

Le reazioni internazionali

«Seguo con grande inquietudine» quanto sta accadendo in Kazakhistan. Bisogna garantire la sicurezza dei cittadini, invito tutte le parti alla moderazione. L'Ue è pronta a dare il suo aiuto». Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

Ultimo aggiornamento: 18:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA