«Fottuta lesbica», diciottenne aggredita da due ragazze: il volto è una maschera di sangu

«Fottuta lesbica», diciottenne aggredita da due ragazze: il volto è una maschera di sangue
di Simone Pierini

0
  • 3008
Le gridano «fottuta lesbica», poi la brutale aggressione. Il volto di Ellie-Mae Mulholland è una maschera di sangue. La diciottenne è stata vittima di un presunto attacco a sfondo omofobo a Hull, l'ennesimo nel Regno Unito. La giovane ha raccontato di essere stata picchiata selvaggiamente da due sue conoscenti, anche loro giovanissime (di 16 e 21 anni), che sono state arrestate. 



La foto è stata diffusa via Facebook e ha fatto il giro del web. Il racconto ai media locali di come si sarebbero svolti i fatti è pregno di violenza. Ellie-Mae sarebbe stata vittima giovedì scorso di un pestaggio brutale - al grido di «fottuta lesbica» - da parte delle altre due ragazze, due «amiche» che lei stessa aveva affrontato per chiedere indietro dieci sterline.

L'episodio segue di poche settimane l'aggressione analoga - pure documentata dalle impressionanti immagini d'un telefonino - subita da una coppia di giovani donne gay in un autobus di Londra ad opera di un branco di ragazzi adolescenti. E quella denunciata presso Liverpool da un giovane omosessuale da parte di una baby gang armata di coltelli, episodio per il quale è stato arrestato poi un ragazzino addirittura di soli 12 anni. 
Mercoledì 10 Luglio 2019, 12:36 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2019 16:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP