Liceo senza insegnanti, la preside chiede aiuto ai genitori: «Contattatemi se avete qualche proposta di lavoro»

"Contattate la mia segreteria", ha aggiunto la dirigente scolastica

Liceo senza insegnanti, la preside chiede aiuto ai genitori: «Contattatemi se avete qualche proposta di lavoro»
Liceo senza insegnanti, la preside chiede aiuto ai genitori: «Contattatemi se avete qualche proposta di lavoro»
Martedì 28 Novembre 2023, 16:53 - Ultimo agg. 29 Novembre, 07:04
3 Minuti di Lettura

È un messaggio un po' particolare quello inviato recentemente ai genitori degli studenti del liceo Chanzy di Charleville-Mézières (Ardenne). Attraverso lo spazio di lavoro digitale, la preside ha chiesto loro aiuto nella ricerca degli insegnanti. L'obiettivo? Sostituire i professori di inglese e francese, assenti da settembre. La notizia è stata diffusa da France Bleu Champagne-Ardenne.

Roma, le rubano i ricordi della figlia morta a tre anni. L’appello di mamma Barbara: «Restituitemi quei braccialetti, sono disposta a ripagarli»

Il messaggio della preside

"Approfitto di questo messaggio per chiedervi un aiuto nella ricerca di un lavoratore a contratto. (...) Non esitate a contattare la mia segreteria se avete qualche proposta di lavoro". È l'SOS inviato ai genitori dalla direzione del liceo Chanzy di Charleville-Mézières, attraverso il sistema di messaggistica dello spazio di lavoro digitale.

Assente dal 18 settembre senza essere sostituito, un docente di inglese che insegna nelle classi di secondo, primo e ultimo anno non tornerà al lavoro prima del 31 dicembre.

La reazione dei genitori

Sono trascorse 8 settimane dall'ultima volta che gli studenti interessati hanno seguito lezioni di lingua moderna. Nello stesso istituto manca anche il sostituto di un insegnante di francese, anch'egli assente da settembre. "Era la prima volta che vedevo un'istituzione chiedere ai genitori di compensare l'assunzione di un insegnante ", dice preoccupata la madre di uno studente di prima elementare.

Le difficoltà a trovare insegnanti

La carenza di insegnanti sostitutivi è dovuta a una difficoltà più generale nel reclutare nuovi insegnanti in Francia. Nel 2023, su 23.700 posti aperti ai concorsi per insegnanti del settore pubblico, 3000 non sono stati coperti. Nel 2022 erano 4.000. Conseguenza: invece di sostituire i colleghi assenti, i sostituti colmano il gap di reclutamento. " I 491 insegnanti della zona di sostituzione (TZR) avevano un'intera area geografica da coprire e se un insegnante era assente erano disponibili a sostituirlo. Ma ora vengono assegnati tutto l'anno a posti non coperti perché ci sono non ci sono più candidati ", spiega Mathias du Souich, insegnante di matematica al collegio Jeanne Mélin di Carignan, membro del sindacato Sud Education.

© RIPRODUZIONE RISERVATA