Elezioni Francia, Mélenchon: «Non bisogna dare neanche un voto a Le Pen». Marine: ​«Scegliete me»

Domenica 10 Aprile 2022
Elezioni Francia, Macron respira. Pécresse e Hidalgo gli vanno in aiuto: «Le Pen vicina a Putin, votate Emmanuel»

Grida di esultanza questa sera alla Porte de Versailles, nel quartier generale di En Marche, dopo l'annuncio delle prime stime che vedono in testa il presidente candidato, Emmanuel Macron nella corsa all'Eliseo del 2022. Secondo i dati di Elabe, il presidente uscente incassa il 28,50% delle preferenze (dati poi aggiornati leggermente al ribasso al 28,1%), davanti alla candidata del Rassemblement National, Marine Le Pen (23,3%). I due candidati entreranno ora nel vivo della campagna presidenziale in vista del ballottaggio del 24 aprile. 

 

 

Le Pen: chi non ha votato il presidente scelga me

«II popolo francese mi ha fatto l'onore di accedere al secondo turno. Esprimo agli elettori la mia più sincera gratitudine. Tutti quelli che oggi non hanno votato per Emmanuel Macron sono chiamati a unirsi al nostro raggruppamento». Lo ha detto la leader del Rassemblement national Marine Le Pen, dopo i primi exit poll delle presidenziali francesi, assicurando: «Vinceremo».

 

Mélenchon: non bisogna votare Le Pen

«Non bisogna dare un solo voto a Marine Le Pen». Lo ha detto ai suoi sostenitori il candidato della sinistra radicale Jean-Luc Mélenchon arrivato terzo al primo turno delle presidenziali francesi con il 20% circa.

 

Macron, appoggio da Pécresse e Hidalgo


E dalle prime reazioni degli avversari fuori dai giochi arrivano altri motivi di sorriso per Macron. La candidata dei Républicains Valérie Pécresse, che al primo turno ha ottenuto meno del 5%, ha invitato a votare l'attuale presidente accusando la ribale Marine Le Pen di essere «vicina a Putin». «Malgrado le divergenze, voterò per Macron», ha dichiarato Pécresse, evocando il rischio che rappresenterebbe il Rassemblement National all'Eliseo e dicendosi di «assumersi tutta la responsabilità» della sua sconfitta.

 

Lo stesso invito è arrivato anche dalla candidata socialista e sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, che si schiera con Macron. Secondo i dati diffusi questa sera dall'istituto Elabe per Bfm-Tv, Hidalgo ha ottenuto appena l'1,9% delle preferenze. Ai suoi sostenitori ha chiesto «di votare contro l'estrema destra di Marine Le Pen» dando il voto a Macron «perché la Francia non cada nell'odio del tutti contro tutti».

 

 

«Zemmour chiederà di votare per Le Pen» 

«Posso affermare che Eric Zemmour chiederà di votare per Marine Le Pen»: è quanto annunciato dalla nipote di Marine Le Pen, Marion Maréchal, ai microfoni di TF1. L'ex deputata ha chiesto di votare Le Pen contro Emmanuel Macron e si è detta certa che Zemmour farà la stessa cosa. «Posso affermare che Eric Zemmour, in nome del partito Reconquete!, chiederà dio votare Marine Le Pen». E ancora: « Macron è il primo avversario, nessuna esitazione su questo. Per avere la maggioranza al secondo turno bisogna riunire».

 

 

Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 01:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA