Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maradona, gli eredi sempre più divisi: litigi anche per i bambini

Giovedì 2 Giugno 2022 di Francesco De Luca
Maradona, gli eredi sempre più divisi: litigi anche per i bambini

Sempre più divisi, anche se in mezzo ci sono dei bambini, Benjamin e Diego Fernando, il nipote e l'ultimo - in ordine di nascita - dei figli di Diego Armando Maradona. Una saga familiare che è sempre più triste e che ha fatto registare un nuovo, penoso, capitolo in occasione della Finalissima Italia-Argentina, stravinta dalla Seleccion a Wembley. 

Prima della partita Zanetti, simbolo della Seleccion, è entrato sul prato del mitico stadio inglese in compagnia di Benjamin Aguero, 13 anni, figlio del Kun, il bomber ritiratosi nello scorso dicembre per problemi cardiaci, e di Gianinna Maradona, secondogenita di Diego e Claudia Villafane. Una presenza simbolica, sugli spalti c'erano anche la nonna e la zia Dalma, più distanti le quattro sorelle di Maradona “convocate” per la festa del calcio europeo e sudamericano da Matias Morla, l'avvocato che cura i loro interessi ed è - incredibile paradosso - il nemico giurato delle figlie di Diego.

Maradona era legatissimo a Benjamin, che - piccolissimo - fu portato dalla madre anche ai Mondiali 2010 in Sudafrica, dove la Seleccion era allenata dal Pibe, con El Kun punto di forza della squadra. Ma Diego era anche l'affettuoso papà di Diego Fernando, avuto nel 2013 da Veronica Ojeda, l'ultima delle sue compagne ufficiali. E proprio Veronica, dopo aver visto in tv le immagini di Benjamin a Wembley, ha fatto una dura confidenza a una giornalista argentina, subito diffusa sui social. In sintesi: perché anche Diego Fernando non è stato invitato a Londra? Perché si dimenticano sempre di lui? La forte rivendicazione di un diritto, chissà quanto familiare e quanto commerciale. 

Video

I rapporti tra le due famiglie sono tutt'altro che distesi, al contrario di quanto lasciava pensare una foto scattata quando nei mesi scorsi fu emesso un comunicato per attaccare chi gestisce i diritti commerciali e i diritti di immagine di Maradona (Morla e Stefano Ceci) in virtù dei contratti firmati davanti a un notaio il 17 agosto 2020, tre mesi prima della morte, avvenuta il 25 novembre. 

I bambini le guardano e le ascoltano. E non capiranno.

Ultimo aggiornamento: 3 Giugno, 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA