Maratona di Londra, runner di 36 anni muore durante la corsa: è crollato in terra a 5 km dall'arrivo

Maratona di Londra, runner di 36 anni muore durante la corsa: è crollato in terra a 5 km dall'arrivo
Maratona di Londra, runner di 36 anni muore durante la corsa: è crollato in terra a 5 km dall'arrivo
Lunedì 3 Ottobre 2022, 19:09 - Ultimo agg. 19:58
4 Minuti di Lettura

Dramma alla maratona di Londra. Un uomo di 36 anni, che partecipava alla storica gara di running, è morto a meno di 5 chilometri dall'arrivo. Gli organizzatori hanno confermato che il runner è deceduto durante l'evento. L'uomo è crollato in terra durante la corsa ma non è riuscito a salvarsi nonostante la rapida risposta delle squadre mediche. 

Maratona di Londra, runner muore durante la corsa

Questa la breve dichiarazione rilasciata dagli organizzatori dalla maratona di Londra: «Con profonda tristezza, confermiamo la morte di un partecipante alla TCS London Marathon 2022. Un uomo di 36 anni del sud-est dell'Inghilterra è crollato tra il miglio 23 e il miglio 24 e, sebbene abbia ricevuto cure mediche immediate e un'ambulanza fosse sul posto entro tre minuti, è deceduto in ospedale. Tutti coloro che sono coinvolti nell'organizzazione della Maratona di Londra desiderano esprimere le più sincere condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici. La famiglia ha richiesto la privacy e nessun ulteriore dettaglio verrà rilasciato in accordo con i loro desideri. La causa della morte sarà stabilita a seguito dei risultati dell'autopsia».

Oltre 40mila runners al via

Da Greenwich a The Mall davanti a Buckingham Palace, 42,195 Km per oltre 40mila corridori, tra professionisti e podisti della domenica, che oggi hanno preso parte alla 42/a edizione della Maratona di Londra, una delle corse più famose e popolari al mondo. Per il terzo e ultimo anno l'appuntamento londinese si è svolto nel mese di ottobre, in ritardo rispetto alla tradizionale collocazione di aprile, per consentire un'ampia partecipazione in anni funestati dalla pandemia da coronavirus. Se in campo maschile si è imposto il keniano Amos Kipruto (2:04:39), tra le donne ha trionfato la 23enne etiope Yalemzerf Yehualaw, la più giovane di sempre, che ha coperto la distanza in 2:17.25, davanti alla vincitrice dell'anno scorso Joyciline Jepkosgei nonostante una caduta accidentale a metà percorso. Ma, come da consuetudine, ad attirare l'attenzione generale sono state le decine di migliaia di dilettanti, moltissimi dei quali travestiti in costumi carnevaleschi, che hanno partecipato alla maratona che hanno partecipato alla maratona per raccogliere soldi da destinare a scopi benefici.

Al via l'attore Stephen Mangan

Come l'attore Stephen Mangan, che ha corso per una charity impegnata nell'accompagnamento al fine vita: «Non ho ancora ben capito perché l'ho fatto, però mi aspetto che la gente sostenga questa incredibile associazione». Rob Duncombe, capo-farmacista in una struttura ospedaliera di Londra, ha completato la distanza nonostante indossasse un vestito a forma di quercia alto più di due metri. Sia i runners professionisti che quelli dilettanti hanno dovuto superare non pochi disagi per raggiungere la linea di partenza a causa dello sciopero dei trasporti che aveva paralizzato la capitale britannica nella giornata di sabato fino alle prime ore di domenica. Intanto gli organizzatori hanno confermato che dall'anno prossimo la maratona di Londra tornerà a disputarsi nel mese di aprile. Tra i più attesi, Sir Mo Farah è stato costretto al forfait in extremis perché infortunatosi nel corso dell'ultima settimana di allenamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA