Marocco, donna decapitata: si segue la pista del delitto passionale

Marocco, donna decapitata: si segue la pista del delitto passionale
Venerdì 28 Dicembre 2018, 15:08 - Ultimo agg. 29 Dicembre, 16:12
3 Minuti di Lettura

Il corpo decapitato di una ragazza è stato trovato questa mattina a Ifrane, località sciistica a nord del Marocco, sul medio Atlante. Della vittima non sono ancora state rese note l'identità e la nazionalità. Per il momento si sa solo che aveva 24 anni.

Le indagini degli investigatori sembrano orientarsi verso la pista del delitto passionale. Il presunto colpevole sarebbe già stato identificato. Secondo stampa locale, la ragazza uccisa e decapitata sarebbe la giovane proprietaria di un allevamento di bestiame. Divorziata, 24 anni, la donna era da tempo in lite con il pastore trentenne con il quale aveva anche una relazione amorosa. Il conflitto tra i due si era trascinato persino davanti ai giudici. In fuga, il presunto autore del delitto è attivamente ricercato dagli inquirenti che hanno escluso possibili motivazioni politiche o terroristiche per quanto riguarda il movente.

Il comune di Oued Ifrane, nel nord del Marocco a un centinaio di chilometri da Fes, è sotto shock per la scoperta del cadavere ddella ragazza orrendamente mutilato. È stato un passante a dar l'allarme, dopo aver notato per caso il corpo tra la spazzatura e, a circa sei metri di distanza, la testa. La località è sui monti dell'Atlante, a poca distanza dalla stazione sciistica di Ifrane. La gendarmeria e le autorità locali indagano. La donna, 24 anni, sarebbe marocchina. Secondo fonti locali è madre di un bimbo in tenera età. Il cadavere è stato trasportato all'obitorio di Azrou, a disposizione degli inquirenti. Il ritrovamento è avvenuto a dieci giorni dall'orribile omicidio delle due turiste scandinave, a Imlil, sempre sull' Atlante, ma sul versante più meridionale, a una settantina di chilometri da Marrakech.

© RIPRODUZIONE RISERVATA