Usa, spari al college: 19enne uccide i genitori. In fuga armato

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 184
Un ragazzo di 19 anni, James Eric Davis, avrebbe aperto il fuoco nella Central Michigan University uccidendo due persone per poi darsi alla fuga. Le due vittime sarebbero i genitori: Diva Davis , 47 anni, un poliziotto, e James Davis Senior, 48.

Quando sono stati segnalati spari nel campus, alle 9 circa ore locali (le 16 in Italia) la polizia ha lanciato l'allarme invitando studenti e staff a cercare riparo.
L'autore degli spari uditi alla Central Michigan University non è ancora stato preso, riferisce l'ateneo, precisando che i colpi sono stati sentiti nell'edificio «Campbell Hall», un dormitorio. La sparatoria sarebbe avvenuta al quarto piano dell'edificio. L'università ha circa 23mila studenti. Il campus è a Mount Pleasant, a circa 110 km a nord di Lansing, nel cuore della regione dei Grandi Laghi.

 
 

Secondo l'account twitter della città di Pleasant, l'autore della sparatoria è armato e pericoloso. Secondo il Mt. Pleasant Sun, il sospetto ha i capelli corti, indossa jeans gialli e una felpa blu, con un'arma infilata alla cintura. Pare che ieri sera i genitori lo avessero portato all’ospedale per un problema “legato all’uso di droga“. il giovane era stato dimesso dall’ospedale questa mattina.

La Polizia ha cominciato a scortare studenti e staff fuori dal campus, mentre continua la caccia al 19enne. Le autorità hanno intanto diffuso una fotografia del giovane, nero, James Eric Davis Jr. originario dell'Illinois, chiedendo aiuto ai cittadini nella ricerca. Le telecamere di sicurezza hanno registrato immagini del giovane che si dava alla fuga a piedi.


Solo pochi giorni fa, il 14 febbraio, un ex studente del liceo di Parkland, in Florida, ha aperto il fuoco nell'istituto, uccidendo 17 persone e ferendone una quindicina.
Venerdì 2 Marzo 2018, 15:59 - Ultimo aggiornamento: 03-03-2018 08:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP