Morto dopo una notte di sesso con una escort, vince il seggio alle MidTerm

Mercoledì 7 Novembre 2018 di Simone Pierini
Morto dopo una notte di sesso con una escort, vince il seggio alle MidTerm

Ha vinto un seggio in una cittadina del Nevada in occasioni delle MidTerm americane. Dennis Hof però è morto lo scorso 16 ottobre. Proprietario di un bordello è stato trovato senza vita in una suite di un albergo dopo una notte di sesso con una escort nel giorno del suo compleanno. «È un po' come Mosè: non ce l'ha fatta ad arrivare alla terra promessa con noi, ma speriamo vegli dall'aldilà», ha ha detto Chuck Muth, capo della campagna elettorale di Hof. 



Dennis Hof, proprietario di un bordello, il Moonlight Bunny Ranch, e star dei reality show, ha vinto un seggio all'assemblea statale del Nevada nelle elezioni di MidTerm. È morto all'età di 72 anni. Si definiva il «Trump di Pahrump», la cittadina dove risiedeva. Il suo seggio ora verrà attribuito a un altro repubblicano.

La escort, che non è indagata, che aveva passato la notte con lui prima del decesso aveva parlato nei giorni seguente al DailyMail. «Sono scioccata. Non riesco a crederci, sono giorni che non smetto di piangere e ho il cuore a pezzi perché gli volevo molto bene - le sue parole - Dennis significava tutto per me. Lunedì sera siamo andati fuori insieme per una commissione, poi siamo tornati nel ranch e lui si è ritirato nella sua camera da letto alle 23.00 Gli ho fatto un massaggio alle gambe e ai piedi e me ne sono andata alle 12.50. So che una cameriera gli ha portato una bottiglia d’acqua e due ghiaccioli all’una di notte e lui stava bene. Alle 10.30 di martedì mattina Ron Jeremy, amico di lunga data di Dennis Hof, è venuto a cercarmi per andarlo a svegliare. Gli ho detto di entrare per primo nella stanza perché non volevo farlo io senza il permesso di Hof». 

«Dennis era completamente nudo nel letto con accanto un sex toy. Era posizionato leggermente di lato con un braccio che penzolava da una parte. Il suo corpo appariva bianco e rigido», ha detto raccontando il momento del ritrovamento del corpo. «Prima sono rimasta impietrita lì davanti, poi sono fuggita via dalla stanza gridando e piangendo. Da allora non ho mai smesso. Il mio mondo si è completamente capovolto». 

Ultimo aggiornamento: 14:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA