Trovati in Argentina i resti di un titanosauro: risalgono a 85 milioni di anni fa

Venerdì 29 Novembre 2019 di Marta Ferraro
Trovati in Argentina i resti di un titanosauro di 85 milioni di anni fa

In Argentina, una studentessa ha scoperto casualmente dei resti fossili di un titanosauro di circa 85 milioni di anni su dei terreni appartenenti all'Università di Comahue, nella provincia di Neuquén, e un gruppo di specialisti sta già lavorando per preservarli.

Si tratterebbe di due vertebre di circa 200 chili ciascuna, che sono state individuate da una ragazza che si trovava sul posto per una pausa.
 
 

Secondo Jorge Calvo, uno dei paleontologi incaricati di esaminare i resti, la giovane ha visto un osso bianco sulla superficie di una roccia e ha informato sua madre e un'insegnante, Edith Simón, una paleontologa autorizzata a richiedere permessi di scavo.
 

I resti ossei «sono tra i pezzi più grandi che siano mai stati trovati nella provincia», ha raccontato Calvo a Neuquén Morning. «Sebbene l'area sia estremamente fossilifera, di solito si trovano resti molto più piccoli», ha detto l'uomo, secondo quanto riferito dalla stampa locale.

LEGGI ANCHE Drago di Komodo, è allarme estinzione: restano solo 4.000 esemplari in natura

Al momento, si ritiene che quelle ossa fossero parte del collo del campione. Inoltre, quel dinosauro abitava la Patagonia, una regione meridionale condivisa da Argentina e Cile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA