Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Thalita do Valle, la modella cecchino morta durante i combattimenti in Ucraina

Mercoledì 6 Luglio 2022
Thalita do Valle, la modella cecchino morta durante i combattimenti in Ucraina

Aveva 39 anni Thalita do Valle, la modella brasiliana morta lo scorso 30 giugno in Ucraina durante alcuni bombardamenti russi. La famiglia ha deciso di diffondere la notizia solo due giorni fa tramite il fratello della donna, Theo Rodrigo Vieira, il quale ha rivelato i dettagli della morte della sorella. Quest'ultima è morta per i bombardamenti avvenuti a Kharkiv: è rimasta intrappolata all'interno di un bunker in fiamme dove è morta d'asfissia. Thalita aveva già combattuto in altre guerre prima di questa e ancora prima oltre ad aver ottenuto una laurea in Giurisprudenza aveva partecipato come volontaria insieme ad alcune ONG per la salvaguardia di specie animali a rischio.

Draghi vede Erdogan ad Ankara: il piano corridoi per il grano. «Migranti, Italia al limite»

Aveva combattuto l'Isis prima di arrivare in Ucraina

In gioventù la donna aveva per breve tempo intrapreso la carriera di attrice e modella. Intraprende subito dopo gli studi di legge per poi partecipare a numerosi salvataggi di animali prestando servizio da volontaria in varie ONG, fino ad arrivare ad arruolarsi sul fronte della guerra decidendo di partire in Kurdistan per combattere l'Isis. Una volta li si era unita ai Peshmerga, le forze militari armate del Kurdistan iracheno, i quali le fanno prendere parte a un intenso addestramento fino a diventare una vera e propria tiratrice scelta. Durante il periodo trascorso tra le file dei Peshmerga, la donna aveva ampiamente documentato tramite video la sua esperienza durante il conflitto contro lo Stato Islamico, sui suoi profili YouTube e Tik Tok, arrivando a guadagnare sul web una discreta popolarità.

La rabbia dei curdi: l'accordo con la Turchia è un tradimento

In Ucraina da tre settimane era scampata a un bombardamento nella zona di Kiev

Thalita è stata uccisa la scorsa settimana dopo che un missile ha colpito il suo bunker a Kharkiv, città che in questi mesi era già stata oggetta oggetto di numerosi bombardamenti. Theo, il fratello, ha detto che la sorella era in Ucraina da sole tre settimane prima di essere inviata nella città di Kharkiv alcuni giorni fa. I suoi compiti sul fronte oltre a quello di tiratrice scelta erano quelli di fornire fuoco di copertura durante le avanzate russe e di soccorritrice nei confronti dei soldati feriti. Prima di Kharkiv, Thalita,  era sopravvissuta a un bombardamento a Kiev. In seguito a quell'attacco, aveva detto alla famiglia che non avrebbe più usato il telefono, se non per comunicare che fosse ancora viva, poiché le attività dei telefoni cellulari erano monitorate dai droni russi. La sua famiglia le ha parlato per l'ultima volta la scorsa settimana, dopo che si era appena trasferita a Khariv.

Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA