Morto a 27 anni dopo essere stato investito da un'auto della polizia senza insegne d'ordinanza

Giovedì 5 Maggio 2022
Morto a 27 anni dopo essere stato investito da un'auto della polizia senza insegne d'ordinanza

Prima investito e poi ammanettato. È ciò che raccontano i testimoni che hanno assistito alla scena mentre Arthur Hoelscher-Ermet giaceva morente sull’asfalto dopo essere stato investito da un’auto della polizia non contrassegnata. L’uomo ha riportato gravi ferite dall’impatto ma questo non ha represso gli impulsi violenti degli ufficiali che hanno cercato di ammanettare la vittima nonostante si stesse rotolando sul pavimento, colmo di sangue, per il dolore. La collisione è avvenuta la notte tra il venerdì e il sabato in Inghilterra, precisamente a Peacehaven, nell’East Sussex.

 

Il 27enne è stato inseguito dalla polizia poiché si sospettava che l’uomo non fosse munito di assicurazione. Secondo quanto riferito dai testimoni, gli agenti hanno cominciato la rianimazione cardio polmonare solo dopo l’ultimo respiro emesso da Hoelscher-Ermet.

 

I testimoni inorriditi dalla scena, hanno cominciato ad urlare contro gli ufficiali: “l’avete ucciso voi”. “RIP RIP RIP mio fratellino..” queste sono le parole di Karl, il fratello di Holescher-Ermet, pubblicate in un post su Facebook, aggiungendo “Stai tranquillo lassù. Adesso puoi prenderti cura della mamma e assicurati che tu le dia un grande abbraccio da parte mia”.

 

L’incidente è passato sotto le mani dell’Ufficio indipendente per la condotta della polizia (IOPC) e successivamente il sovrintendente ha dichiarato: “Questo è un tragico incidente e stiamo sostenendo pienamente l’indagine IOPC. Vogliamo ringraziare i conducenti e i residenti per la loro pazienza mentre la A259 South Coast Road è stata chiusa”.

Ultimo aggiornamento: 17:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA