Grecia, Nicholas Yatromanolakis è il primo ministro gay dichiarato nella storia del Paese

Lunedì 11 Gennaio 2021
Grecia, chi è Nicholas Yatromanolachis, il primo ministro gay nella storia del Paese

La Grecia ha un nuovo ministro della Cultura: si chiama Nicholas Yatromanolakis ed è il primo ministro dichiaratamente gay che il Paese abbia mai avuto. Fa il suo ingresso nell'esecutivo con il rimpasto del governo di Kyriakos Mitsotakis, del partito conservatore Nea Demokratia. Yatromanolakis ha dichiarato che spesso - durante la sua vita - ha dovuto lottare contro i pregiudizi e le discriminazioni: «Tutte le persone Lgbt, a un certo punto della loro vita, hanno dovuto lavorare in ambienti che non li supportavano o non li comprendevano», ha ricordato.

Ibiza, muore di Covid Brasilio de Oliveira: fondò la festa gay più conosciuta dell'isola

Con la nomina di Yatromanolakis, Mitsotakis intende rilanciare l'immagine del governo all'insegna dell'inclusione. Fa parte della maggioranza anche Makis Voridis, oggi ministro dell'Interno, che nel 2015 diede il suo voto contrario alla legge sulle unioni civili in Grecia. Ancora oggi, in Grecia come in Italia, il matrimonio e l'adozione dei bambini da parte delle coppie omosessuali non sono consentiti.

 

Gabriel Garko rivelazione a Live, Non è la D’Urso: «Non ho fatto coming out per pubblicità. Da stasera addio tv»

Chi è

Nicholas Yatromanolakis ha 45 anni e ha lavorato sia nel marketing, sia nella comunicazione per le aziende, fra cui il colosso americano Microsoft. Il neoministro ha conseguito anche un master in Politica pubblica ad Harvard, negli Stati Uniti. Nel 2014 ha fondato il partito Potami, poi scioltosi. Sempre attratto dalla carriera politica, ha raccontato di essersi spesso sentito sconsigliare di intraprenderla a causa del suo essere gay o, al massimo, di puntare solo sulle consulenze politiche.

Regione Lombardia nega il patrocinio al gay pride di Milano

Ultimo aggiornamento: 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA