No vax ricoverata con il Covid: «Terribile, se potessi tornare indietro mi proteggerei»

Martedì 3 Agosto 2021
No vax ricoverata con il Covid: «Terribile, se potessi tornare indietro mi proteggerei»

«Mi piacerebbe poter tornare indietro e dire a me stessa di accettare il vaccino. È sicuro e mi sarei protetta. Ero incerta e non mi fidavo perché è stato sviluppato in un così breve lasso di tempo, ma sbagliavo», così Ekaterina Wilson, una 39enne del North Carolina, convinta no vax, ma che dopo la malattia ha dichiarato alla stampa di aver capito in profondità il suo errore. Giovane e sana credeva che il Covid non avrebbe mai potuto sfiorarla, invece è stata infettata per settimane e il virus l'ha portata anche al ricovero in ospedale.

La signora Wilson ha parlato con i giornalisti la scorsa settimana dopo essere stata ricoverata in ospedale dopo esser stata trovata positiva al Covid al Wake Forest University Baptist Medical Center in North Carolina. «La malattia non è stata affatto semplice», ha aggiunto Ekaterina.

Addetta agli anziani rifiuta il vaccino: sospesa. Il tribunale respinge il ricorso: misura «adeguata e proporzionata»

No vax ricoverata, la storia

Dopo aver contratto il Covid, la signora Wilson ha faticato a respirare e si è sentita affaticata per quasi due settimane prima di essere ricoverata in ospedale lo scorso 19 luglio. Ma la signora non era l'unica no vax in reparto. Stando a quanto raccontato dal dottor Kinchit Shah, medico dell'ospedale, ha affermato che quasi tutti i suoi pazienti non sono vaccinati.

«Anche altri dopo il ricovero ci hanno detto che sarebbero voluti tornare indietro, cambiare idea e farsi vaccinare», ha raccontato Shah. Le condizioni della signora Wilson fortunatamente si sono stabilizzate ed è stata dimessa lo scorso 23 luglio. Prima di farlo, però ha ricevuto comunque una dose di vaccino anti-Covid. «Devi averlo o ti ri ammalerai», ha concluso Wilson.

No vax, «i miei figli non hanno più un padre perché abbiamo esitato»: 39enne muore di Covid

Ultimo aggiornamento: 4 Agosto, 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA