Bimbo di 5 anni picchiato a morte e gettato nel fiume in Galles: arrestato il patrigno, denunciata la madre

Mercoledì 1 Settembre 2021
Bimbo di 5 anni picchiato a morte e gettato nel fiume in Galles: arrestato il patrigno, denunciata la madre

Il cadavere di Logan Mwangi, 5 anni, è stato trovato in un fiume nei pressi di Pady Park a Bridgend, nel sud del Galles. Una fine terribile perché si ritiene, in base all'esito dell'autopsia che il bambino sia stato picchiato a morte, forse anche violentato, prima di essere gettato in acqua alla fine di luglio. Le indagini sono arrivate presto alla prima tappa: per presunto omicidio è stato fermato John Cole, 39 anni, il patrigno, mentre la madre, Angharad Williamson, 30 anni e un minorenne sono stati denunciati per aver ostacolato le indagini. 

Bimbo di 5 anni picchiato a morte

L'allarme per la scomparsa del bimbo era stato lanciato proprio dai genitori. Il medico legale Lauren Howitt ha registrato l'identificazione da parte della nonna del piccolo,  Claire Williamson. Un altro medico legale, riporta la stampa del Galles, ha detto: «Ci sono elementi che fanno pensare a una morte violenta». Si tratta di un trauma cranico, della frattura di una clavicola e del fegato lacerato, per citare solo le lesioni più gravi. La polizia ha setacciato più volte la casa di Logan e le rive del fiume, si cercano anche testimoni. L'eventuale processo si terrà nel tribunale di Newport.

Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 16:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA