Peste bubbonica, moglie e marito morti in volo: scatta l'allerta sanitaria

Venerdì 3 Maggio 2019 di Alessia Strinati

Marito e moglie muoiono in volo a causa della peste bubbonica e scatta l'allerta sanitaria. Un team medico è stato costretto ad intervenire a bordo di un aereo in Mongolia, diretto verso la capitale Ulaanbaatar, dopo che una coppia è morta a causa di una malattia molto contagiosa.

Mamma suicida insieme ai figli di 3 e 6 anni: «Non sopporto più i miei suoceri, sono cattivi»

Purtroppo per i due non c'è stato nulla da fare e i medici hanno constatato il decesso e trasportato via i cadaveri dal velivolo, ma per tutti i passeggeri e il personale di volo è scattata l'allerta. Pare che la coppia avesse mangiato carne di marmotta contaminata dal virus della peste bubbonica. Undici passeggeri provenienti dall'ovest del paese sono stati trattenuti all'aeroporto e inviati immediatamente per controlli negli ospedali mentre altri sono stati esaminati all'aeroporto.

Il rischio di contagio, infatti, come riporta anche il Daily Mail, è molto alto, e le autorità hanno voluto scongiurare il rischio di un'epidemia. Circa 158 persone sono state sottoposte a un'intensa supervisione medica nella provincia di Bayan-Ulgii dopo essere entrate in contatto direttamente o indirettamente con la coppia deceduta. Alcuni punti di controllo al confine con la Russia sono stati bloccati.

La peste bubbonica è un virus che può uccidere anche nell'arco di 24 ore, se i sintomi però sono individuati con immediatezza è curabile con una semplice terapia antibiotica. L'uomo e la donna, incinta, non ce l'hanno fatta e lasciano 4 figli per l'incauta scelta di cibarsi della carne di un animale selvatico non controllato. 

Ultimo aggiornamento: 20:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA