Peste suina africana, primo caso in Germania: malattia registrata in un cinghiale di Brandeburgo

Giovedì 10 Settembre 2020
Peste suina africana, primo caso in Germania. «Ma non è pericolosa per gli uomini»

La peste suina africana è stata rilevata per la prima volta in Gemania. Lo ha reso noto stamani a Berlino la ministra dell'Agricoltura Julia Klochner. Il caso è stato registrato in un cinghiale nel Brandeburgo. «Purtroppo il sospetto è stato confermato», ha spiegato la ministra della Cdu, ricordando che si tratta di una malattia che non mette a rischio gli uomini, e che è invece quasi sempre letale per i suini.

LEGGI ANCHE Cattura cinghiali selvatici e li alleva: 60enne denunciata

Anche l'eventuale consumo di carne di animali contagiati non rappresenta un rischio per i consumatori, ha aggiunto. La scoperta del cinghiale morto per la peste africana è avvenuta ai confini nel Land dell'est, in un territorio ai confini con la Polonia. E adesso potrà avere un impatto sull'export della carne di maiale al di fuori dell'Ue. Uno scenario che agita il settore.

Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA