Philadelphia premia gli italiani all'estero: «Difendono la nostra cultura»

Il Comitato degli Italiani all'Estero che da sempre promuove la cultura italiana e la diffusione della nostra lingua a Philadelphia, ha celebrato, con orgoglio, il 72esimo Anniversario della nascita della Repubblica Italiana e dei valori di libertà, solidarietà, del lavoro, dell'uguaglianza e della pace su cui si fonda la nostra Carta Costituzionale, con una serata di Gala. Il console generale di Philadelphia, Pier Attinio Forlano, ha premiato il giudice Paul P. Panepinto, presidente della Società dei Cavalieri d'Italia a Philadephia, il professor Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Health Research Organization e l'ingegner Gilberto Prebelli, presidente delle Industrie Prebello, per i loro meriti lavorativi e per aver contribuito a favorire un'immagine positiva dell'Italia e dell' italianità all’estero.

«Mi sento profondamente onorato di aver rappresentato l'Italia in un’occasione così importante», ha commentato Giordano. «Pur vivendo all'estero da quasi trent'anni sento fortemente il richiamo delle mie radici. Gli Italiani, oggi come in passato, contribuiscono quotidianamente al progresso scientifico dell'umanità sia dall'Italia che dagli altri Paesi del mondo in cui si trovano a svolgere la loro professione».
Martedì 5 Giugno 2018, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP