Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pilota senza “patente”, il volo Virgin Atlantic fa marcia indietro mezz'ora dopo il decollo

Giovedì 5 Maggio 2022
Pilota senza "patente", l'aereo fa marcia indietro mezz'ora dopo il decollo

«Il pilota non ha la licenza, l'aereo deve tornare indietro». Il clamoroso caso arriva dalla Gran Bretagna. Un volo, decollato da Heathrow lunedì e diretto a New York, ha dovuto fare marcia indietro perché dopo il decollo è emerso che il co-pilota non aveva terminato l'addestramento e, di conseguenza, non aveva ancora avuto l'autorizzazione della sua compagnia a pilotare. Così l'Airbus A330 della Virgin Atlantic è tornato all'aeroporto londinese circa un'ora dopo la partenza, e il co-pilota è stato sostituito, riporta Sky News Uk. 

 

 

Perché l'aereo è tornato indietro

Nonostante il pilota fosse pienamente qualificato per condurre l'aereo, non aveva ancora completato il «volo di valutazione finale» richiesto dalla compagnia aerea. Inoltre, al capitano non era stato assegnato lo status di trainer designato e l'abbinamento dei piloti violava i «protocolli di addestramento interni» della compagnia, ma non le normative sull'aviazione e sulla sicurezza del Regno Unito. Un portavoce dell'Autorità per l'aviazione civile ha affermato di essere stato informato dell'incidente dalla compagnia aerea e ha confermato che «entrambi i piloti erano adeguatamente autorizzati e qualificati per intraprendere il volo».

Il capitano è stato descritto come «molto esperto» con «molte migliaia di ore di volo durante 17 anni alla Virgin Atlantic», mentre si dice che il suo copilota si sia unito alla compagnia aerea nel 2017. Dopo aver effettuato il cambio, il volo è stato in grado di riprendere e alla fine è atterrato all'aeroporto JFK di New York circa due ore e 40 minuti dopo il previsto. Nel frattempo, il regolamento interno di Virgin Atlantic è stato rivisto e aggiornato per evitare che un incidente simile si verifichi in futuro.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 6 Maggio, 09:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA